E’ fatta per Alvaro Morata alla Juventus. (leggi qui i dettagli). L’attaccante classe 1992 (è una prima punta, ma può fare anche l’attaccante esterno) proveniente dai Galacticos oggi è a Torino per le visite mediche di rito. Nel pomeriggio di ieri si era temuto che la trattativa potesse vivere qualche difficoltà a causa dell’inserimento del Wolfsburg. Il cambio di guida tecnica della Vecchia Signora poteva portare il giocatore ad accettare l’offerta tedesca, ma il nuovo allenatore, dei Campioni d’Italia, Max Allegri, ha immediatamente contatto il bomber per comunicargli quanto lo ritenesse importante per il progetto dei piemontesi. Così lo spagnolo ha detto sì alla Juve. Attesa l’ufficialità.

Stesso discorso vale per Evra. Una telefonata allunga la vita. Così Max ha chiamato pure il francese, rassicurandolo. Oggi Marotta potrebbe dare l’annuncio.

Se questi due colpi sono in dirittura d’arrivo ci sono altri giocatori sui quali la Juventus sta lavorando.

Per la difesa piace Nastasic (difensore centrale può essere utilizzato anche terzino sinistro, classe 1993). Gioca nel Manchester City. Non è semplice vestirlo di bianconero. Così come pare complicata l’ipotesi Astori (difensore centrale classe 1997 del Cagliari). Più percorribile potrebbe essere la pista che porta a Savic (difensore centrale, classe 1992), ma trattare con la Fiorentina non è mai semplice. Marotta e colleghi, però, potrebbero giocarsi la carta Isla da girare ai viola come contropartita tecnica.

Per il centrocampo si tiene in considerazione il nome di Guarin, centrocampista centrale, classe 1986 dell’Inter.

I Campioni d’Italia sono poi alla ricerca di un giocatore tecnico, rapido esterno d’attacco-trequartista. Qui i nomi sono parecchi. Intriga molto l’idea Jovetic (seconda punta, attaccante esterno, classe 1989) del Manchester City. In Inghilterra il giocatore non ha brillato e ha realizzato solo 3 reti in Premier, ma in Italia potrebbe ritrovare la verve dei tempi di Firenze. Si lavora all’ipotesi del prestito con diritto di riscatto. Attenzione alla concorrenza dell’Inter. Il sogno si chiama Pastore (trequartista, attaccante esterno, classe 1989) del Psg. Allegri l’avrebbe voluto anche ai tempi del Milan. Attenzione anche al nome di Candreva della Lazio, ma il prezzo del suo cartellino è alquanto elevato (attaccante esterno di destra o trequartista, classe 1987). Forse sarebbe più semplice arrivare a Nani (attaccante esterno del Manchester United, classe 1986). Si pensa anche a Lamela (esterno d’attacco, seconda punta, classe 1992), ma non pare facile riuscire a mettere le mani sul giocatore del Tottenham. Nelle ultime ore pare si sia offerto ai bianconeri Shaqiri (attaccante esterno o trequartista, classe 1991) del Bayern Monaco. Prima dell’arrivo di Iturbe, per lo svizzero si era parlato della Roma. Il calciatore vorrebbe trovare maggiori spazi rispetto a quelli che gli può garantire Guardiola. La Juve non ha intenzione di spendere i 15-18 milioni chiesti dai bavaresi. Vedremo.

Rispunta, poi, l’ipotesi Lukaku (punta centrale, classe 1992) del Chelsea. L’attaccante belga aveva già scaldato il mercato dei bianconeri nel mese di giugno. Nelle ultime due stagioni ha giocato con le maglie del West Bromwich mettendo a segno 17 gol in 37 partite, e dell’Everton realizzando 15 gol in 33 partite. il belga non riesce a trovare l’accordo con i Blues per il rinnovo del contratto in scadenza nel 2016. I londinesi chiedono 40 milioni. Attenzione al Liverpool che pare ne possa mettere sul piatto 24.

Discorso a parte merita Roberto Pereyra (jolly di centrocampo, attaccante esterno, classe 1991). Il giocatore piace ad Allegri. Pare la Juventus abbia trovato l’accordo con l’Udinese. Il giocatore potrebbe sbarcare a Torino con la formula del prestito con diritto di riscatto. La prossima settimana le parti si incontreranno per definire i dettagli.

Capitolo uscite. Dopo l’avvento di Allegri sulla panchina bianconera alcuni club hanno puntato i loro fari su Andrea Pirlo cercando di approfittare del fatto che tra l’allenatore livornese e il talento bresciano non ci sia un ottimo feeling. Tra questi il Galatasaray di Prandelli. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport pare che il tecnico abbia già parlato con il giocatore e ci sia stato un iniziale chiarimento. La Juve vuole trattenere anche Pogba e, sempre secondo il quotidiano milanese, sta resistendo a cifre importanti proposte da Chelsea e Psg. Relativamente a Vidal. Marotta ha affermato che i Campioni d’Italia non intendono cederlo. L’a.d. ha dichiarato di aver già rispedito al mittente alcune offerte per il cileno. Finchè il giocatore sarà contento di restare non si muoverà da Torino. Se esprimerà la volontà di partire allora si studierà una soluzione. Anche in questo caso la proposta dovrà essere molto elevata (la Gazzetta dello Sport parla almeno di 45 milioni di euro). Proprio nelle ultime ore Arturo ha parlato dal Cile e ha affermato non posso dire se il mio ciclo alla Juve sia finito. Ho sentito dell’interesse del Real e dello United ma è il mio procuratore ad occuparsi di queste cose. Finite le vacanze parlerò con il nuovo tecnico. Se resto, continuerò a lavorare bene‘. Queste parole non sono certo rassicuranti. Ora sarebbe opportuno che questa questione non si trascinasse troppo a lungo anche perchè, in caso di addio, bisognerà trovare un degno sostituto e il tempo è prezioso.

LEGGI ANCHE:

UFFICIALE, Quagliarella al Torino