Ci avviciniamo alle battute finali di questa sessione di calciomercato e la Juventus continua a tenere monitorata la situazione per centrare  gli affari giusti e completare la rosa da affidare a Max Allegri. Relativamente alle ultime possibili entrate i bianconeri non spenderanno cifre esorbitanti, non ne hanno la possibilità, e cercheranno di effettuare acquisti mirati. In sostanza ‘non si compra tanto per comprare.’

Secondo Tuttosport per la difesa il papabile rimane Luisao (classe 1981, difensore centrale) del Benfica. I Campioni d’Italia avrebbero l’accordo con il giocatore che starebbe spingendo per sbarcare a Torino. I portoghesi chiederebbero 4 milioni, i piemontesi non vogliono spenderne più di 2. Vedremo. Non è esattamente un investimento per il futuro, ma garantisce esperienza e forza fisica utile soprattutto in Champions League. Piace ad Allegri. Più complicate le piste Nastasic (classe 1993, difensore centrale o terzino sinistro) del Manchester City. Il giocatore potrebbe lasciare la squadra di Pellegrini, ma su di lui ci sono parecchie compagini. Potrebbe divenire un’occasione last minute. Difficile anche arrivare a Manolas (classe 1991, difensore centrale) dell’Olympiakos. Il greco pareva a un passo dall’Arsenal poi la trattiva ha subito un blocco. Un nome nuovo potrebbe essere quello di Kaya (classe 1991, difensore centrale o terzino destro) del Galatasaray.

Per il centrocampo rimane l’idea Rabiot (classe 1995, centrocampista di sinistra, centrale o trequartista) del Psg. Ieri il suo tecnico Blanc ha alzato bandiera bianca e ha affermato che non può trattenere forzatamente il calciatore. Su di lui ci sarebbero molte compagini tra le quali anche il Milan.

Per l’attacco il sogno rimane Radamel Falcao (classe 1986, attaccante centrale o seconda punta) del Monaco. Ancora vive le anche le ipotesi Lavezzi (classe 1985, attaccante esterno, seconda punta o trequartista) del Psg e Jovetic (classe 1989, attaccante esterno, seconda punta o prima punta) del Manchester City, ma i nomi nuovi sono quelli di Podolski (classe 1985, attaccante esterno, seconda punta o prima punta) dell’Arsenal, che chiede 15 milioni, e Fernando Torres (classe 1984, attaccante centrale) del Chelsea (foto by Infophoto). Entrambi paiono scontenti delle loro attuali sistemazioni e sono alla ricerca di nuovi stimoli. Il primo pare scalare le gerarchie nei piani bianconeri e la prossima settimana potrebbero esserci contatti con i Gunners. Tuttosport lancia l’idea Luiz Adriano (classe 1987 attaccante centrale) dello Shakthar Donetsk. Il giocatore è tra coloro che non erano tornati nella città ucraina a causa della situazione tesa che si sta vivendo in quel Paese. Ora è forzatamente rientrato. Il ragazzo piace a Marotta e potrebbe arrivare in prestito per una stagione nell’attesa che a quelle latitudini il clima divenga più vivibile. Lui non disdegnerebbe certamente l’italica soluzione. L’ipotesi rimane nel cassetto. In ogni caso la Juve non ha disponibilità di cifre elevate. I tifosi bianconeri tremano all’idea che si verifichi un altro caso Bendtner. Situzione da scongiurare.

LEGGI ANCHE:

Calciomercato Juventus: rinnovo Pogba e altri, Chiellini e Buffon futuri dirigenti, tattica Allegri