Il calciomercato non si ferma mai e nemmeno quello della Juventus.

Difficile potere arrivare a Dani Alves (classe 1983, terzino destro, centrocampista di destra o attaccante esterno di destra del Barcellona) seguito da parecchie squadre. E’ caldo il nome di  Glen Johnson (classe 1984 terzino destro, all’occorrenza anche mancino) del Liverpool. Il suo contratto con il club inglese scadrà nel giugno 2015. Lui sta meditando sul da farsi. Se continuerà a essere relegato in panchina, probabilmente lascerà i Reds. Le offerte non gli mancano. Anche il Real Madrid pare essere interessato. I Blancos e i bianconeri potrebbero cercare l’affondo già a gennaio. Il calciatore (tosto, duro, bravo negli anticipi e forte di testa) sembra fare davvero comodo alla Juve soprattutto se dovesse partire Stephan Lichststeiner. Il contratto dello svizzero scadrà nel 2015. Il prolungamento non pare così scontato e Tuttosport lancia l’idea di un possibile scambio con Rabiot (classe 1995, centrocampista di sinistra, centrale o trequartista) del Psg, pure lui in scadenza nel 2015. Tanta però la concorrenza sul francesino che quasi certamente lascerà i parigini. Ugualmente, non ci sarebbero solo i transalpini sul’elvetico juventino che, in ogni caso,  è molto utile ai bianconeri come dimostrano le sue 111 presenze in tre stagioni e poco più a Torino. Era molto importante per lo scacchiere tattico di Conte e potrebbero esserlo anche per Allegri. Sempre Tuttosport, poi, riporta un nome nuovo per il centrocampo dei Campioni d’Italia: è quello di Kramer (classe 1991, centrocampista centrale) del Bayer Leverkusen, ma in prestito al Borussia Moenchengladbach. Potrebbe fungere da vice Pirlo. Sul giovane tedesco, però, ci sarebbero anche grandi club europei come il Manchester United, il Liverpool, l’Atletico Madrid e il Real. Si prosegue, inoltre, nel fare il nome di Mata (classe 1988, attaccante esterno o trequartista) del Manchester United.

In nazionale, invece, continua a stupire Zaza (classe 1991, attaccante centrale) del Sassuolo. Fino alla scorsa parentesi di mercato il bomber era in comproprietà tra gli emiliani e i bianconeri, ma i piemontesi l’hanno ceduto definitivamente ai neroverdi per 7,5 milioni. Su di lui la Vecchia Signora vanta una clausola di riacquisto (14 milioni nel 2015, 18 nel 2016). L’attaccante di Policoro, convocato a sorpresa da Conte, sta dimostrando tutte le sue doti. Dopo l’ottima prova nella vittoriosa amichevole contro l’Olanda, ha bissato nel successo azzurro durante la prima giornata del girone H di qualificazione a Euro 2016 a Oslo con la Norvegia. Qui è riuscito a trovare anche il suo primo gol in nazionale. Oltre ad avere grandi doti sportive, il centravanti dimostra di possedere umiltà, fame e anche quel pizzico di tracotanza che non guasta mai. E’ cresciuto molto rispetto a una stagione fa e le sue ultime performance l’hanno pesantemente lanciato alla ribalta della cronaca. Ora la domanda sorge spontanea. Perchè Conte avrebbe avallato le cessioni da parte dei Campioni d’Italia di Zaza (foto by Infophoto) e Immobile avvenute prima del suo famoso addio alla Vecchia Signora? Da c.t. della Nazionale sta dimostrando di credere in loro. Hanno formato la coppia d’attacco titolare in entrambe le prime due uscite della nuova nazionale guidata dal salentino. A volte nel calcio alcune contraddizioni paiono inspiegabili, o forse no …

A proposito di Nazionale. Dopo l’ormai noto caso Chiellini, uno dei principali protagonisti della vicenda, Oriali, ci tiene a precisare ‘non ci saranno altri problemi con la Juve, ho in programma di sentire molto presto Marotta proprio per stemperare e chiarire il tutto“.

Intanto mancherebbe solo l’ufficialità per l’annuncio della decisione della sede della sfida Juventus-Napoli valida per la Supercoppa Italiana 2014 che si dovrebbe disputare a San Siro (Milano). La gara è in programma per martedì 23 dicembre.

LEGGI ANCHE:

Nuovo infortunio per Vidal

Le pagelle di Norvegia-Italia

Euro 2020 dove si gioca: la scommessa Italia e i vantaggi economici dell’idea di Platini