Da tempo si parla di un interesse della Juventus per l’attaccante croato del Bayern Monaco, Mario Mandzukic. La trattativa potrebbe decollare nel prossimo calciomercato estivo. I bavaresi hanno recentemente annunciato che, dalla prossima stagione, potranno contare sulle prestazioni dell’attuale bomber del Borussia Dortmund, Robert Lewandowski. Una simile notizia favorisce certamente l’ipotesi di un possibile addio tra Mandzukic e gli attuali campioni d’Europa. Pare inoltre che il tecnico del Bayern, Guardiola, non straveda per il centroavanti croato e Beckenbauer ha recentemente avvicinato Mandzukic ai saluti.

E’vero, Mandzukic è un attaccante formidabile, con grande fiuto del gol. Nell’attuale Bundesliga ha già realizzato 10 reti in 16 presenze. Quando il croato si trova all’interno dell’area di rigore è praticamente un cecchino e difficilmente fallisce. E’ dotato di un fisico eccezionale e di testa è un vero e proprio fenomeno. Tatticamente e tecnicamente è molto abile. Le sue qualità sono eccezionali e importanti. Inoltre è nato nel 1986 quindi ha la possibilità di esprimersi ad alti livelli ancora per parecchi anni. Un campione. Prima di acquistarlo, spendendo presumibilmente una cifra abbastanza elevata, Marotta e colleghi faranno certamente alcune considerazioni. Quello che accadrà nel reparto avanzato bianconero la prossima estate è difficilmente preventivabile: se ci saranno ancora potrebbe partire uno, o più di uno, tra Mirko Vucinic, Quagliarella e Giovinco. I bianconeri potrebbero prelevare le metà mancante dei cartellini di Gabbiadini, Berardi e Immobile o percorrere altre piste. In sostanza con buona parte della stagione ancora da giocare, un campionato e una Europa League da provare a conquistare, potrebbe accadere ancora di tutto. Una cosa è certa: Llorente e Mandzukic hanno caratteristiche abbastanza simili e una loro eventuale convivenza in campo sembra ipotesi alquanto complessa, come risulta altrettanto difficile lasciare in panchina uno di questi due formidabili talenti. E’ anche vero che, con ogni probabilità, con tre competizioni ancora da disputare ci sarà spazio e tempo per tutti. In ogni caso, forse, sarebbe buona cosa utilizzare quel tesoretto per acquistare un forte attaccante esterno in grado di fornire a Conte la possibilità di schierare anche il 4-3-3. Alla dirigenza della Juve l’ardua sentenza. Senza dubbio molti dei recenti affari di Marotta e soci sono stati veri e propri colpi di genio: Pogba, Tevez e Llorente ne sono esempi lampanti, quindi anche questa volta sapranno agire nel miglior modo possibile.

Secondo quanto riportato dal quotidiano Tuttosport la Juve continua a lavorare per cercare di blindare Pogba e il suo tecnico Conte, mentre Quagliarella vorrebbe restare bianconero.