Nonostante un Europeo – disputato in casa – piuttosto deludente a livello individuale, oltre la finale persa contro il sorprendente Portogallo, dove hanno brillato nel cielo Bleus soprattutto le stelle di Griezmann (eletto miglior giocatore di Euro 2016) e Payet, il mercato intorno a Paul Pogba adesso rischia di diventare incandescente. Almeno stando a quanto afferma il quotidiano spagnolo AS secondo il quale il Real Madrid sta chiedendo tempo al giocatore, al suo entourage e alla Juventus, per preparare un’altra delle famose offerte che non si possono rifiutare.

L’intenzione da parte della società bianconera naturalmente è quella di trattenere il giocatore perché l’idea è di costruire una Juventus stellare per la stagione 2016/2017, una Juventus alla quale non basta più dominare in Italia, visto che lo sta facendo ormai da un lustro e che intende dunque diventare regina d’Europa essendosi rinforzata ulteriormente in virtù dei nuovi arrivi in squadra, ovvero Pjanic, Dani Alvez e Benatia. Però se l’offerta per Pogba è di quelle davvero sostanziose e il giocatore decidesse di cambiare aria, allora la società potrebbe riflettere seriamente sulla sua cessione.

La “girandola” di mercato potrebbe essere James Rodriguez che, bocciato da Zidane, si trasferirebbe a Manchester, sponda United, che offrirebbe 80 milioni per averlo alle dipendenze di Mourinho e che a quel punto rinuncerebbe a Pogba a favore del Real. Florentino Perez con gli 80 milioni di Rodriguez già pronti, ne metterebbe altri 40 sul piatto arrivando così a 120 e rimarrebbe solamente da studiare i dettagli per l’ingaggio da destinare al fuoriclasse francese più la percentuale personale per Mino Raiola, procuratore del giocatore. Ragion per cui la Casa Blanca ha chiesto alle controparti un po’ di tempo per studiare le mosse, visto che Pogba ancora deve decidere sul suo futuro.