La questione attaccanti per la Juventus è un rebus sempre più intricato.

I bianconeri sono a caccia di un esterno in grado di permettere loro quel tanto invocato passaggio dal 3-5-2 al 4-3-3. In questo caso il nome bollente è quello di Alexis Sanchez. Ormai la situazione pare abbastanza delineata. I Campioni d’Italia gradirebbero portare il cileno a Torino. Secondo quanto rivelato da Tuttosport pare che, prima della partenza del giocatore per il Mondiale in Brasile, Antonio Conte l’abbia contattato e i due si siano parlati. Il tecnico della Vecchia Signora avrebbe spiegato al Nino Maravilla come intende utilizzarlo convincendolo così sulla bontà del progetto Juve. Un anno fa accadde una vicenda molto simile con Tevez e la speranza dei sostenitori bianconeri è che vi sia il medesimo lieto fine. Ora sarà necessario convincere il Barcellona, detentore del cartellino. Occorrerà limare la distanza tra domanda e offerta, ma la dirigenza di Corso Galileo Ferraris può far breccia sulla volontà di Alexis. Questo sarebbe un colpo di calciomercato importante. Sanchez, classe 1988, è già dotato di una discreta esperienza anche a livello internazionale avendo militato per 3 stagioni nel club blaugrana. Altre ipotesi sono: Cuadrado, Jefferson Montero, Gotze, Valencia, Quest’ultimo è in comproprietà tra la Vecchia Signora e il Sassuolo. Il suo agente, dichiarato ‘Domenico non è mai stato e non sarà una contropartita tecnica. Al Sassuolo, come abbiamo già avuto modo di dire, si trova bene, e con Di Francesco andrebbe avanti volentieri a lavorare. Evidente che anche i neroverdi sarebbero felici di continuare a puntare su di lui. D’altra parte la Juve sta facendo le sue riflessioni, perché se Conte decidesse di passare al 4-3-3 è evidente che Berardi potrebbe essere protagonista pure in bianconero. La situazione è in evoluzione, ma per il futuro del mio assistito sarà decisiva questa settimana’

La Juve cerca anche una prima punta. Qui il nome più in voga è quello di Alvaro Morata. L’attaccante, classe 1992, veste la maglia del Real Madrid ed è in grado di ricoprire anche la posizione di esterno offensivo. Pare che la dirigenza Campione d’Italia abbia trovato l’accordo con il giocatore che vuole lasciare i Galacticos per avere un minutaggio più alto. Recentemente il suo tecnico, Ancelotti, ha ammesso che il bomber potrebbe abbandonare la capitale spagnola, ma i Blancos non vorrebbero perdere totalmente il controllo del loro gioiellino. Secondo Repubblica la linea madridista sarebbe quella di un prestito con diritto di riscatto in favore dei bianconeri fissato a 30 milioni e un controriscatto a 33 milioni per i Campioni d’Europa. Cifre alquanto elevate per la Juve. In questo modo, inoltre, la squadra di Conte rischierebbe di valorizzare un giocatore per poi lasciarlo nelle mani di un altro club. Non il massimo. Non va dimenticata la questione Drogba. L’attaccante ivoriano 36enne ha appena concluso la sua avventura al Galatasaray e sarebbe acquistabile a parametro zero. Lui fornirebbe grande esperienza e fisicità sopratutto in Champions League, ma certo non sarebbe un investimento per il futuro. In ogni caso il giocatore ha fatto sapere che troverà una squadra prima della fine del Mondiale e per i bookmaker la Juve è la favorita. Altri nomi potrebbero essere quelli di Lukaku (pare vicino all’Atletico Madrid), Chicarito Hernandez e Mandzukic.

Non c’è solo l’attacco. Pirlo ha ufficializzato il prolungamento del suo rapporto con i bianconeri e rimarrà a Torino fino al 2016 (leggi qui i dettagli). Per la difesa, invece, il nome caldo è quello di Andrea Ranocchia. Il contratto del centrale interista scadrà nel 2015 e il rinnovo non è così semplice. Secondo la Gazzetta dello Sport il d.t. neroazzurro Piero Ausilio avrebbe trovato una bozza d’accordo con l’entourage del giocatore, ma la dirigenza di Corso Galieleo Ferraris rimane alla finestra pronta a cogliere l’occasione. Il calciatore piace parecchio a Conte che lo ha allenato nelle sue esperienze con il Bari e con l’Arezzo. Ranocchia sa districarsi bene in una difesa a 4, ma ha giocato anche in un reparto a 3. Vedremo. Per il reparto arretrato si valuta pure l’ipotesi Savic (difensore centrale). Il giocatore milita nella Fiorentina che pare sempre più interessata a Mauricio Isla. Per il ruolo di terzino destro rimane viva l’ipotesi Adriano.Il giocatore, classe 1984, milita nel Barcellona. Su di lui ci sarebbe pura la Roma.

In uscita attenzione alla situazione di Llorente. Su di lui paiono esserci alcuni club spagnoli. Tuttosport parla di un incontro tra l’Atletico Madrid e l’attaccante,ma attenzione pure al Barca. I Campioni d’Italia lo hanno acquistato a parametro zero e potrebbero realizzare un’importante plusvalenza. A frenare gli entusiasmi di eventuali compratori potrebbe essere l’elevato ingaggio del Navarro: 4,5 milioni.  La sua partenza potrebbe rallentare un’eventuale uscita di Pogba o Vidal (pure lui nel mirino dei blaugrana e del Real Madrid).

Relativamente al capitolo comproprietà.  Occorre registrare le parole dell’agente di Berardi, Sgehedoni. La metà del cartellino del giocatore appartiene al Sassuolo. Ecco quanto afferma il procuratore ‘Domenico non è mai stato e non sarà una contropartita tecnica. Al Sassuolo, come abbiamo già avuto modo di dire, si trova bene, e con Di Francesco andrebbe avanti volentieri a lavorare. Evidente che anche i neroverdi sarebbero felici di continuare a puntare su di lui. D’altra parte la Juve sta facendo le sue riflessioni, perché se Conte decidesse di passare al 4-3-3 è evidente che Berardi potrebbe essere protagonista pure in bianconero. La situazione è in evoluzione, ma per il futuro del mio assistito sarà decisiva questa settimana’.

LEGGI ANCHE:

Calendario Juventus: il 16 agosto amichevole a Singapore, dubbi sulla sede della Supercoppa Italiana