A prescindere dalla clamorosa e storica (visto che si tratta della prima volta in assoluto che i bianconeri perdono la prima di campionato in casa) sconfitta avvenuta per mano dell’Udinese, la Juventus cambia i piani per quanto riguarda il mercato. Non arriverà un trequartista di ruolo perché alla fine la scelta è caduta sull’esterno offensivo Juan Cuadrado. Lo ha confermato Marotta ai microfoni di Premium Sport “Arriverà con la formula del prestito per una stagione. Cuadrado sei mesi fa era stato acquistato per 35 milioni: oggi si è presentata questa opportunità e l’abbiamo colta. Adesso, sta ad Allegri modulare i giocatori in uno schieramento sul campo“.

Dunque niente più Draxler, Mkhitaryan, Götze etc. ma un giocatore molto duttile che può ricoprire più ruoli e, soprattutto, già ben collaudato nel campionato italiano, visti i suoi ottimi trascorsi con Lecce e Fiorentina. Sempre l’ad bianconero ha negato quindi la possibilità di un blitz tedesco negli ultimi giorni di mercato: “In questo momento Draxler non è un’opportunità concreta, perché c’è il veto dello Schalke. Difficilmente potrà arrivare. Però, così come per Cuadrado si è aperto uno spiraglio due mesi fa, vedremo da qui alla fine del mercato…“.

Difficile pensarlo come trequartista poiché il colombiano in genere preferisce gli ampi spazi sulle fasce, quindi in quel ruolo è più probabile che Allegri alterni Pereyra e Dybala, ma Cuadrado potrebbe consentire alla Juventus di sperimentare con più continuità un modulo offensivo molto gradito al tecnico livornese che è il 4-3-3, vista la ricchezza del parco attaccanti nell’organico juventino.

Cuadrado (tenuto in panchina – anche se non è una novità – da Mourinho nel match del Chelsea contro il West Bromwich Albion) arriverà con la formula del prestito con diritto di riscatto per un anno a 1,5 milioni più un riscatto fissato a 25 milioni, più bonus. Ora però la Juventus, vista l’emergenza in mediana, evidenziata anche nel match contro l’Udinese, potrebbe concretamente mettersi alla ricerca di un centrocampista di rinforzo.