Douglas Costa sarà la nuova freccia della Juventus. I rumors di mercato trovano riscontro in Germania, che danno per imminente l’accordo.

Si sono abbassate le pretese

È stata una lunga, e laboriosa, trattativa fra le due società, ma nelle ultime ore il Bayern Monaco ha smussato gli angoli. La Vecchia Signora discuterà dei dettagli col club tedesco nelle prossime ore, per chiudere sulla base di 40 milioni di euro, una via di mezzo fra le due parti. Dai bavaresi il 27enne brasiliano era, inizialmente, valutato 50 milioni, cifra ritenuta eccessiva. E quindi si scenderà a 40, più eventuali bonus, legati alle prestazioni del giocatore in bianconero.

Mi manda Rè Arturo

È filato, invece, tutto liscio come l’olio tra la Juventus e Douglas Costa, propenso ad accettare la proposta di 5 milioni annui, pattuiti nell’incontro di settimana scorsa. Nella decisione del giocatore, sostiene ‘La Gazzetta dello Sport’, avrebbe influito Arturo Vidal, che a Torino viene ancora ricordato con piacere. “Se in Germania mi sono ambientato velocemente il merito è stato soprattutto di Vidal - raccontava nel gennaio 2016 lo stesso Douglas Costa in un’intervista al sito ufficiale dell’Uefa -, che mi ha aiutato molto standomi vicino. Siamo diventati molto amici, perché è una persona molto divertente e poi è anche il compagno con cui scherzo più spesso in allenamento”.

Bernardeschi e Keita stuzzicano ancora le fantasie

E, per il ruolo di esterno, la Juve non toglie gli occhi di dosso nemmeno da Bernardeschi e Keita Balde. Il primo è attualmente impegnato con la Nazionale Under 21, per gli Europei che si stanno disputando in Polonia. Lo scoglio maggiore è convincere i dirigenti della Fiorentina, che temono un’insurrezione dei tifosi, come fu in passato, per il trasferimento di Roberto Baggio. Con il laziale Keita – in scadenza nel 2018 – c’è già un accordo di massima, ma bisogna bruciare sul tempo la concorrenza.