C’è chi dice no. La Fiorentina alza il muro alla Juventus per Federico Bernardeschi. Protagonista negli Europei Under 21, l’esterno mancino è uno dei grandi obiettivi bianconeri, ma la società toscana vuole tenerselo bello stretto.

Corvino: “Bernardeschi è incedibile”

In un’intervista concessa in esclusiva a La Domenica Sportiva, il dg viola Pantaleo Corvino ha ribadito la propria posizione sul gioiello italiano: “Abbiamo bisogno di ripartire con calciatori con grandi motivazioni. Bernardeschi lo abbiamo dimostrato da mesi di voler ripartire da lui, è un figlio del nostro vivaio come Chiesa o Babacar. Lo abbiamo dimostrato in maniera importante, ma sono importanti le motivazioni. Me l’hanno chiesto in tanti? Noi siamo dell’idea che rimanga con noi. Bernardeschi è un prodotto del nostro vivaio, quindi per noi è incedibile.

Kalinic e Borja Valero: “Me lo dicano se vogliono andarsene”

Bernardeschi è l’uomo immagine della squadra toscana, ma non è l’unico dato in partenza. Nikola Kalinic e Borja Valero sono infatti accostati alle milanesi. Corvino non chiude definitivamente la porta alla cessione, ma puntualizza: “Nessuno di questi nominati è sul mercato, ma abbiamo detto che devono essere contenti di rimanere. Se loro ci dicessero questo saremmo contenti di ripartire con loro. Per noi fanno parte del progetto, se vogliono andare via devono essere loro a dirlo. Capitolo allenatori: questa stagione sarà la prima sotto Stefano Pioli: “Una scelta condivisa, una scelta di alto profilo quella di Pioli che conosce Firenze e i Fiorentini”.

Nuovi proprietari

E sulla possibilità che la Fiorentina passi ad altri proprietari Corvino chiosa: “I Della Valle? Quando una proprietà non vede unità per raggiungere certi obiettivi, soprattutto se viene da quattro qualificazioni in Europa in questo ciclo, in quello precedente quattro accessi in Champions e nell’altro prende la squadra dalla C credo abbia le giuste motivazioni.