Conte pensieroso. Il raduno di ieri ha dato questa impressione. Il tecnico della Juventus è apparso abbastanza inquieto. Come riferisce Tuttosport, nelle ultime due settimane i contatti tra il salentino e la dirigenza bianconera sono stati ridotti all’osso. Probabilmente i vertici di Corso Galileo Ferraris non hanno voluto disturbare troppo il Condottiero che stava godendo gli ultimi giorni di vacanza prima di rientrare a Vinovo per preparare una stagione importante e complicata. In casa dei Campioni d’Italia si ostenta tranquillità ma, in ogni caso, ieri Marotta e Agnelli hanno preferito rimanere allo Juventus Center, saltando anche importanti appuntamenti di calciomercato (come quelli per Iturbe e Quagliarella), e stare vicino all’allenatore con il quale hanno parlato a lungo.

La questione è ormai nota. Nello scorso mese di maggio il rapporto tra il tecnico e la Vecchia Signora è stato appeso a un filo. Per la Gazzetta dello Sport, la società aveva offerto all’allenatore un prolungamento del contratto in scadenza nel 2015 accompagnato da un aumento dell’ingaggio (giunto a una cifra vicina ai 5 milioni a stagione), ma Conte avrebbe gentilmente declinato. Il giorno successivo all’ultima gara di campionato e al raggiungimento del record storico di 102 punti,  un freddo comunicato campeggia sul Twitter ufficiale della Juventus: ‘Stagione 2014/15: allenatore Antonio Conte’.  Poche formali parole e nessun prolungamento del rapporto oltre il 2015. Tuttosport sottolinea come a tutto ciò fosse accompagnato un patto nel quale la società prometteva al tecnico di non cedere Vidal e Pogba a meno di offerte clamorose unite alla volontà dei giocatori di partire. La posizione del francese pare abbastanza solida, desta qualche preoccupazione maggiore quella del cileno. Proprio questo potrebbe essere stato uno dei temi caldi della chiacchierata di ieri sera insieme a tutte le altre questioni di calciomercato. La Gazzetta dello Sport sottolinea come a Vinovo fosse presente anche Antonio De Renzis, il legale del tecnico. Non si sarebbe comunque discusso del contratto.

Veniamo allora al calciomercato.

Questione Vidal. Ieri il Manchester United ha firmato un accordo faraonico con l’Adidas che dal 2015/2016 sarà il nuovo sponsor tecnico. Si parla di una cifra pari a 750 milioni di sterline, 940 milioni di euro (leggi qui i dettagli). Con un simile tesoro da gestire, gli inglesi possono fare la voce grossa sul calciomercato ed entrare prepotentemente su Arturo Vidal. Secondo Tuttosport potrebbero proporre alla Juve una somma che si aggira introno ai 43 milioni di euro e al giocatore un ingaggio vicino ai 5 milioni a stagione. Il suo agente Felicevich starebbe facendo da mediatore tra le parti e il centrocampista non disdegna l’ipotesi Red Devils ‘Chiunque vorrebbe giocare per uno dei più grandi club al mondo‘. Per la gioia di Conte, però, questa mattina l’edizione online del Daily Mail afferma che Van Gaal, nuovo allenatore del Man Utd, avrebbe deciso di rinunciare in modo definitivo al Guerriero e il calciatore rilascia nuove dichiarazioni a Fox Sport Chile ‘Il mio futuro? Quando tornerò in Italia vedremo che cosa succederà. Davvero non so nulla di quello che sta succedendo. Non sto leggendo i giornali, sono molto tranquillo e sto facendo di tutto per recuperare dall’infortunio al ginocchio, le cose vanno bene e sono felice alla Juventus. Ho ancora un contratto con la Juve, sarebbe irrispettoso parlare di un’altra squadra verso la Juve e verso i miei compagni’ . Vedremo cosa succede.

Caso Quagliarella. Il giocatore non è stato inserito nell’elenco dei convocati per il raduno di ieri e, con ogni probabilità, lascerà la Juve. Il calciatore interessa molto al Torino con il quale ha già l’accordo. Ora si sarebbe trovato l’accordo anche tra le due società. Ai bianconeri andrebbero 3 milioni e un giocatore della Primavera.

Proprio con i gialloblù si parla di Iturbe (esterno d’attacco, classe 1993). Sono ore caldissime. Secondo la Gazzetta dello Sport la Juve e l’Hellas avrebbero avuto contatti nella notte per sfuggire ai cronisti. Mancherebbe solo l’incontro decisivo atteso nelle prossime ore, ma l’intesa sarebbe stata raggiunta intorno ai 25 milioni di euro più 2 di bonus. I bianconeri hanno da tempo l’accordo con il giocatore che è impaziente di vestire la maglia bianconera e i suoi tweet lo confermano. Ieri scriveva ‘domani inizia una nuova sfida‘. Oggi ribadisce ‘Sempre con la fiducia intatta‘.  Vede solo bianconero.

Fino a quando la trattativa non è chiusa occorre controllare la concorrenza in particolare l’Atletico Madrid e del Benfica.

Sono ore decisive anche per l’arrivo a Torino di Alvaro Morata (attaccante classe 1992). La Juve ha l’accordo con il giocatore e con il Real Madrid, proprietario del cartellino. Si stanno limando gli ultimi dettagli per permettere al ragazzo di coronare il suo sogno e di sbarcare sotto la Mole.

LEGGI ANCHE:

Raduno Juventus: parla Llorente, Bonucci difende Tevez con retweet sibillini, cartellino viola per Chiellini

Germania-Argentina: Rihanna “Tevez doveva essere al Mondiale”