Patrick Schick andrà alla Juventus. I bianconeri sborseranno 30,5 milioni, con pagamento triennale. Definiti tutti i dettagli con la Samp.

Rifiutato il Psg

L’attaccante ceco si presenterà al ritiro, ma i blucerchiati avranno la priorità se sarà poi mandato a giocare un altro anno in prestito. Ha portato alla chiusura dell’operazione la volontà del ragazzo, autore questa stagioe di 13 gol e 5 assist in blucerchiato. Alcune voci di mercato sostengono che avrebbe rifiutato il Psg, disposto a offrire 35 milioni. Allegri vedrà subito all’opera il 21enne ceco, valutandolo come vice Higuain. Visite mediche e sarà ufficiale Ai blucerchiati potrebbe finire in prestito Rodrigo Bentancur, reduce dal quarto posto ai Mondiali Under 20 con l’Uruguay. Direttamente dal ritiro con la nazionale della Repubblica Ceca, Schick aveva ammesso che qualcosa bolliva in pentola: “Non posso dire niente, tutto è in fase di negoziazione. Juventus? È possibile che ci sia un accordo prima del match con la Norvegia, ma è difficile da dire. Tutto è in fase di negoziazione, ci sono ancora altre opzioni. Non so ancora nulla di definitivo”.

La Samp ha fatto tutto il possibile per trattenerlo

Ancora una volta ad assicurarsi i migliori talenti del campionato italiano è stata dunque la Juve. Un affare complicato dalle le tante squadre interessate a Schick, come ammesso in passato dal presidente Massimo Ferrero: “Juve, Inter, Napoli, Roma, Milan e altre squadre straniere. La Samp se lo tiene stretto, ma se qualcuno viene gli accordi sono che chi lo prende lo lascia un altro anno qui perché deve ancora crescere, poi qui c’è il sole, c’è il mare, non vedo dove possa voler andare”. Sul 21enne ceco aveva detto la sua anche Romei: “È una possibilità che Schick rimanga ancora in prestito, deve’esserne convinto anche lui. Le cose sul mercato cambiano rapidamente. La situazione è molto fluida, il ragazzo è eccezionale, questo interesse non lo lascerà freddo”. E invece Schick vestirà subito  bianconero.