In questi giorni in casa Juventus tiene banco la questione Vidal. I bianconeri hanno fretta. Secondo Tuttosport vorrebbero risolvere il caso in settimana prima di partire per la tourneè in Asia e Oceania. Ieri l’a.d. Marotta ha dichiarato ‘Abbiamo le idee molto chiare: da parte nostra non c’è l’intenzione di vendere Arturo. Non ci siamo attivati per metterlo sul mercato, come non c’è una presa di posizione da parte sua a essere ceduto. Se Arturo non manifesta la volontà di andare via allora continueremo con lui. D’altronde abbiamo rinnovato il contratto durante la scorsa stagione perché sapevamo di poter contare su un elemento importante. Penso proprio che Vidal sarà in campo con noi all’esordio in campionato contro il Chievo’ e, stando a quanto riferito dal quotidiano torinese il giocatore avrebbe manifestato la volontà di rimanere a Torino. Dello stesso avviso pure il tecnico Max Allegri che afferma che il giocatore è contento alla Juve. A brevissimo il potente agente del centrocampista, Fernando Felicevich, dovrebbe essere in Italia e potrebbe avere con sè una super offerta del Manchester United con la quale la Vecchia Signora faticherebbe a competere. Per i bianconeri sarebbero pronti 45 milioni. La Gazzetta dello Sport sottolinea come ieri i Campioni d’Italia abbiano fatto svolgere al cileno delle visite mediche particolarmente accurate. Il quotidiano milanese sostiene che queste potrebbero essere state volute dai Red Devils. Secondo il quotidiano milanese, gli inglesi sarebbero pronti a sborsare 60 milioni e, visti i recenti problemi al ginocchio del cileno, gradirebbero avere nette rassicurazioni sullo stato fisico del Guerriero. In Cile, invece, sono sicuri che il Manchester United abbia già un accordo di massima con il giocatore. El Mercurio afferma che il cileno guadagnerebbe una cifra pari a 13,5 milioni all’anno. Davvero un’infinità. Difficile rinunciarvi. Per la Juve confermata la cifra riportata dalla Gazzetta dello Sport: 60 milioni.

L’altra questione bollente del calciomercato bianconero è quella relativa a Romulo (class 1987). Questa è destinata a risolversi in brevissimo tempo. Ieri Marotta ha dichiarato che l’affare si sarebbe potuto chiudere in 24 ore e, a margine della campilazione dei calendari di serie A, la Vecchia Signora ha incontrato il Verona, proprietaria del cartellino dell’italo-basiliano, negli studi di Sky. Qui si sarebbero definiti gli ultimi dettagli dell’affare. Secondo Tuttosport nei prossimi giorni svolgerà le visite mediche e firmerà il suo nuovo contratto. Il quotidiano piemontese afferma che Romulo arriverà in prestito oneroso (1 milione) con diritto di riscatto fissato a 6 milioni più bonus. E’ un centrocampista di destra che può anche fare l’interno oppure il terzino destro. A volte ha giocato anche da attaccante esterno. In caso di necessità sa adattarsi anche a sinistra. Davvero eclettico. Duttile. I Campioni d’Italia avrebbero battuto la concorrenza di Milan e Galatasaray.

Relativamente a piste meno roventi. Per la difesa spunta il nome di Manolas (classe 1991, difensore centrale) dell’Olympiacos. Gli esperti riferiscono di un prospetto davvero interessante. Su di lui ci sarebbe anche il Valencia che deve sostituire Mathieu partito per Bercellona.

A centrocampo si valiano varie ipotesi in caso di partenza di Vidal. Il nome più caldo è quello di Guarin (classe 1986, centrocampista centrale o trequartista) dell’Inter. I bianconeri avevano già acquistato il calciatore a gennaio scambiandolo con Vucinic, ma poi l’affare saltò improvvisamente a causa dei neroazzurri. Questo significa che il giocatore piace, ma il club di Thohir chiede 18 milioni. Troppi per le casse della Juve, ma se la Vecchia Signora ricevesse il denaro della cessione del Guerriero potrebbe davvero avvicinarsi alle richieste dei milanesi. Attenzione al nome di Rabiot (classe 1995, centrocampista di sinistra, centrale o trequartista del Psg). In Francia si dice che il ragazzo abbia già un preaccordo con i Campioni d’Italia. Se Vidal dovesse fare le valige la dirigenza di Corso Galielo Ferraris potrebbe presentare un’offerta ai parigini per accapparrarsi il giocatore già adesso. Se il cileno dovesse restare Rabiot potrebbe sbarcare sotto la Mole nella prossima stagione a parametro zero (il suo contratto con il Psg scade nel 2015).

Questione attacco. Marotta ieri ha ammesso che alla Juve servono un difensore e una punta. Tuttosport sottolinea come ancora non ci sia un candidato forte per il reparto avanzato, ma afferma che nelle ultime ore sarebbe risalito il nome di Lukaku (classe 1993, prima punta) del Chelsea. Pare che il giocatore non sia troppo soddisfatto di rimanere con i Blues. I bianconeri vorrebbero prenderlo in prestito secco, una soluzione che non riscuote grande successo dalle parti di Standford Bridge. Il quotidiano torinese sottolinea come l’interesse juventino per il belga sia forte e la dirigenza di Corso Galileo Ferraris potrebbe anche decidere di fare un’offerta che preveda un pagamento suddiviso in 2 parti: una ora e una più corposa tra un anno. La concorrenza è forte. Su di lui ci sarebbero Everton (il giocatore ha vestito quella maglia nella scorsa stagione), Wolfsburg (Lukaku non pare troppo convinto di tale ipotesi) e Altletico Madird (tra il Chelsea e gli spagnoli c’è un ottimo rapporto). Come nel caso di Morata anche Lukaku pare molto interessato all’ipotesi Juve. Il belga militerebbe in un club blasonato, che disputa la Champions e che da valore ai giovani. Tanta roba.

LEGGI ANCHE:

Alex Del Piero incontra Ancelotti: “Il migliore allenatore di tutti i tempi”

Calendario Juventus 2014-2015: tutti i big match dei bianconeri

Calendario serie A 2014-2015: sarà subito Milan Lazio e Fiorentina Roma