Juve fammi un fischio e arrivo. Matteo Caldara, pilastro dell’Atalanta rivelazione, fa capire che gradirebbe una chiamata anticipata dei bianconeri.

Caldara: “Subito a Torino? Non potrei dire di no”

La ‘Vecchia Signora’ ha speso 15 milioni più 4 di bonus per assicurarselo lo scorso gennaio. Al club orobico Caldara rimarrà fino al 30 giugno 2018, anche se spera di anticipare l’approdo: “L’Atalanta mi permetterà di fare ulteriore esperienza in vista dell’avventura alla Juventus dove non ci sarà tempo e dovrò essere pronto. Se però dovessero chiamarmi prima non potrei dire di no”, il commento a margine della serata benefica ‘The two man show’. Tanta la voglia di crescere alla corte dei campioni d’Italia: “Quando ho sentito le prime voci su un loro interessamento nei miei confronti quasi non ci credevo, il mio agente però mi ha confermato tutto. Lì si respira un’aria vincente e non potrei far altro che imparare tanto dalla ‘BBC’”.

Percassi fa il punto del mercato

Alle domande di mercato non si.è sottratto nei giorni scorso il presidente dell’Atalanta Antonio Percassi:  Il mister vuole alcuni giocatori, gli altri arriveranno dal settore giovanile. Alcuni andranno in altre realtà e sarà importante sostituirli con giocatori all’altezza. Papu Gomez? Per noi è incedibile, ma nel calcio possono succedere cose impensabili. Oggi è il nostro capitano ed è fondamentale per la squadra. Speriamo di riuscire a tenerlo fino alla fine della carriera. Conti? E’ un giocatore inamovibile, vediamo che succede ma è fra gli intoccabili. Noi siamo esigenti, ragioniamo solo di fronte a determinate cifre perché la società non ha bisogno di vendere. Nel caso, comunque, reinvestiremo tutto. Alla fine la società deve avere i conti a posto. Gasperini? Abbiamo fatto un programma di 4 anni, siamo felici di avergli fatto rinnovare il contratto. Ci siamo conosciuti meglio, speriamo di sbagliare il meno possibile. Kessié? Il merito è di Sartori, che ha fatto un grande lavoro. Kessié è ambito da diverse squadre, valuteremo attentamente la situazione. Ad oggi è un giocatore dell’Atalanta”.