Domenico Berardi, attaccante classe ’94 destinato alla Juventus, che vanta un diritto di acquisto per i prossimi due anni, non sarebbe entusiasta dell’idea del trasferimento a Torino.

Questa l’indiscrezione riportata da Sportmediaset. I bianconeri hanno la possibilità di acquistare il calciatore nel 2016 (spendendo 16 milioni di euro) oppure nel 2017 (sborsandone 25).

Il mancato arrivo di Berardi complicherebbe non poco i piani a medio e lungo termine della dirigenza della casa bianconera.

Berardi teme di replicare in bianconero l’esperienza di Simone Zaza, suo ex compagno di squadra al Sassuolo. Ovvero, tanta panchina, pochi minuti in campo e qualche gol che non bastano comunque a strappare una maglia da titolare.

Ma sulla sua scelta potrebbe incidere anche la sua fede interista. Secondo fonti vicine all’attaccante calabrese, citate sempre da sportmediaset, Berardi insegue il sogno di indossare la casacca nerazzurra.

Ma sulle tracce del calciatore, uno dei giovani più prometenti del calcio italiano, ci sono anche diverse società europee. Monaco e Tottenham tra queste. Il club del Principato e quello inglese sarebbero disposti a versare anche 30 milioni di euro nelle casse di uno Squinzi che, dalla mancata cessione del calciatore alla Juventus avrebbe, a questo punto, solo da guadagnarci.

Domenico Berardi è nato a Cariati l’1 agosto 1994. Cresciuto nelle giovanili del Cosenza, ha proseguito la trafila nelle fila del Sassuolo fino a giungere nella prima squadra neroverde.

L’esordio in serie B è del 2012. Pochi mesi più tardi il Sassuolo riuscirà ad ottenere una storica promozione in serie A anche agli 11 gol del golden boy, che sin ui in serie A ha messo a segno 33 reti.