Juve, c’è da stare Allegri. Ci sarebbero i presupposti per vedere Massimiliano Allegri sulla panchina bianconera anche per la prossima stagione.

Primi anche in Europa

Arsenal e Barcellona lo vogliono ma il tecnico di Livorno potrebbe rimanere alla corte dei campioni d’Italia. “Aspetto che mi chiamino”, aveva commentato il mister, “Vogliamo continuare con lui”, le rassicurazioni del club piemontese. L’incontro, atteso a breve, fra mister e dirigenza chiarirà la vicenda e – secondo quanto riferisce Tuttosport – l’ex guida del Milan prepara le sue richieste. In primo luogo chiederà il rinnovo contrattuale, dal 2018 al 2020. Nei suoi piani vi sarebbe quello di aprire un ciclo vincente in Europa, ragion per cui ritiene che la rosa debba essere rinforzata.

Di Maria, pupillo di Allegri

Allegri presenterà dei nomi, prevalentemente esterni offensivi. Sogno nel cassetto Angel Di Maria. Incontenibile nella gara degli ottavi contro il Barcellona, l’argentino del PSG sarebbe rimasto terribilmente scottato dalla remuntada al Camp Nou. E ora, pur legato ai transalpini fino al 2019, vaglierebbe l’ipotesi di approdare in nuovi lidi. L’ex “Blancos” gode della stima di Allegri e la Juventus rappresenterebbe per lui meta gradita.

Bernardeschi, uno sgarbo alla ‘Viola’

L’altro obiettivo è Federico Bernardeschi. Talento dal sicuro avvenire, non ha ancora raggiunto un’intesa con la Fiorentina per il rinnovo del contratto. Mai sopita la rivalità coi toscani, un altro ostacolo alla trattativa sarebbe l’interesse mostrato da altre big, su tutti Bayern e Inter. Concorrenza che la Juventus potrebbe però bruciare sul tempo.

Lista dei desideri

Di Maria-Bernardeschi, duo che Allegri spera di allenare nella prossima stagione. Altri nomi che avrebbero i requisiti per contribuire alla causa sono i francesi Timone Bakayoko, Corentin Tolisso e Djibril Sidibé, il brasiliano Douglas Costa e il cileno Alexis Sanchez. Giocatori che saranno con ogni probabilità fra i pezzi pregiati del prossimo calciomercato estivo.