“Bisogna far vedere ai tifosi la luce abbagliante di questo club”. Al ritorno dal viaggio in Cina, Luciano Spalletti, ufficialmente il nuovo tecnico dell’Inter, carica i suoi nuovi  tifosi.

Firmato un biennale

“Spalletti - si legge nel comunicato dell’Inter - ha firmato un contratto di due anni con l’Inter e nella giornata di lunedì 3 luglio dirigerà il primo allenamento della squadra”. In merito al mercato, Spalletti, pur evitando di fare nomi, ammette che non saranno ammessi errori: “Con Ausilio e Sabatini abbiamo parlato di tutto. Cominceremo subito a lavorare sulla squadra perché c’è poco tempo e abbiamo delle necessità. Dobbiamo assolutamente far funzionare le cose. Mercato? Ne parlo tutti i giorni”. Entrando nello specifico, il nuovo allenatore nerazzurro è stato incalzato sulla vicenda Perisic. Fortissima la tentazione di trattenerlo: “Vi presentate come se mi fossi preso una bella bega da gestire ma io non la sento così. E’ tutto molto affascinante”. E sul presunto interesse per Nainggolan, preferisce dribblare: “Mi fate domande a cui non so rispondere”.

Spalletti: “Inter da riportare ai vertici”

Vecchi aveva già rimarcato l’importanza di riportare entusiasmo nell’ambiente. E dello stesso avviso è Spalletti: “Sono molto contento, mi sto calando in tutto quello che è questo club. In questo viaggio ho scoperto che ci sono interisti in ogni luogo del mondo e il nostro scopo sarà anche quello di far sentire la grandezza di questa società. Serve riavvicinare tutto l’ambiente alla squadra, perché l’appartenenza è basilare e chi lavora all’Inter la deve riconoscere”. Infine, un commento sul presidente Zhang Jindong: “E’ un personaggio che sa esattamente ciò che vuole, voleva conoscere la persona a cui sono state affidate le sorti della squadra e il suo scopo è far rivivere la grande storia dell’Inter. Il suo carisma ci aiuterà”.

Obiettivi di mercato

Stando alle ultime indiscrezioni, sono pronti per il mercato 110 milioni. Quasi certamente cambierà radicalmente il pacchetto difensivo. Uno fra i romanisti Rudiger e Manolas probabilmente affiancherà Miranda al centro della difesa. Kevin Strootman e Federico Bernardeschi sono i giocatori individuati per rafforzare un organico, chiamato alla qualificazione in Champions.