Juan Manuel Iturbe non è solo una delle piacevoli sorprese dell’inizio di stagione del Verona, è anche il grande obiettivo di mercato dell’Inter. O forse è meglio dire di Thohir, che ha scelto il fantasista argentino come regalo per i tifosi nerazzurri. Il giocatore, nato in Argentina da genitori paraguaiani, resterà agli ordini di Mandorlini fino a giugno, ma difficilmente vestirà la maglia gialloblù anche la prossima stagione.  Per riscattarlo dal Porto il presidente Setti deve infatti spendere 15 milioni di euro, una cifra importante per un piccolo club come il Verona. L’Inter è pronta ad inserirsi, sfruttando gli ottimi rapporti con i Dragões, con i quali negli ultimi due anni ha chiuso le trattative per Guarin, Pereira e Rolando.

Nei giorni scorsi Marco Branca è volato ad Oporto in occasione della sfida di Champions League tra Porto e Atletico Madrid, ufficialmente per osservare il terzino sinistro dei colchoneros Emiliano Insua, in realtà per discutere di Iturbe, per cui l’Inter vorrebbe avere la priorità in caso di mancato riscatto da parte del Verona. Sul giocatore si è però aperta un’asta, oltre ad Inter e Arsenal si sta muovendo anche il Napoli di De Laurentiis, che aveva trattato Iturbe anche due anni fa, ai tempi del Cerro Porteño, ma l’affare saltò per una  questione legata ai posti riservati agli extracomunitari.