Inter e Galatasaray hanno raggiunto l’accordo per il trasferimento di Wesley Sneijder in Turchia sulla base di 8 milioni di euro. Yolanthe Cabau, su Twitter, ha dato il suo assenso con un eloquente “Bella Istanbul!”. Peccato che il giocatore non ne voglia sapere di accettare un contratto declinato al ribasso (“solo” 4,5 milioni di euro all’anno, invece degli attuali 6) e di certo non fa i salti di gioia all’idea di muoversi in un campionato che, pure in crescita e seguito con enorme passione (foto by InfoPhoto), è ancora ben lontano dal poter essere definito “top”, aggettivo in gran spolvero ultimamente.

E così, a meno di colpi di scena, l’Inter si troverà nuovamente punto e a capo. Difficoltà anche per Ricky Alvarez, inseguito dal Wolfsburg ma poco propenso a lasciare l’Italia per la Germania: preferirebbe tornare in Argentina, al River Plate, che tuttavia non ha il cash per accontentare le richieste del club nerazzurro. Nel frattempo, Branca e colleghi sono al lavoro per consegnare a Stramaccioni il secondo regalo (?), dopo quello di Tommaso Rocchi. Per l’esterno atalantino Ezequiel Schelotto siamo ai dettagli: resta solo da limare quel milioncino di differenza tra l’offerta dell’Inter e la richiesta della Dea. Il ritiro del Genoa dalla trattativa e la volontà del giocatore di trasferirsi a Milano potrebbero favorire il felice esito della trattativa già nell’arco di un paio di giorni. Per un argentino che parte un altro che arriva: così Zanetti e Cambiasso sono accontentati.