Un contatto c’è già stato. Il presidente del Siviglia José Castro ha apertamento dichiarato di aver discusso con Banega per riportarlo in Andalusia.

Colloquio tra il diesse e Banega

“Nel calcio non si può mai dire mai. Ha trionfato nel Siviglia, è un giocatore fantastico - ha commentato il numero uno del club iberico - Non conosciamo la volontà del suo club, ma tuttavia potrebbe venire perché qui ha vissuto i suoi anni migliori. Jovetic e Banega sono situazioni differenti; su una abbiamo lavorato, l’altra può nascere. Non ci sono trattative con l’Inter, ho solo detto che il nostro direttore sportivo e Banega hanno parlato. Siamo lontani, qui era libero e gli hanno fatto un contratto a cui non sappiamo se possiamo arrivare”.

Jovetic, accordo possibile

Insieme ai dirigenti si sta inoltre discutendo di Jovetic. La prima offensiva non è andata a buon fine, ma guai ad arrendersi: “E’ la verità che abbiamo fatto un’offerta all’Inter per Jovetic che pensavamo fosse adeguata, ma l’Inter non l’ha accettata. Non so se questo vorrà dire che Jovetic non verrà. L’offerta è stata generosa, ma il Siviglia ha i suoi limiti e non possiamo pagare ingaggi che può pagare l’Inter. Abbiamo altre opzioni, ma questo non vuol dire che non possiamo arrivare a un accordo. Tutti dobbiamo fare uno sforzo perché si faccia questa operazione”.

Ottimismo per Borja Valero

Buone nuove, nel frattempo, sul fronte Borja Valero. Il diesse Ausilio ritiene di essersi avvicinato, in maniera significativa, alle richieste dell’entourage. E proprio l’agente del giocatore, Alejandro Camano, presentare un’offerta al club viola. Secondo le voci che circolano sarà intorno ai 5 milioni di euro, offerta migliorabile ma di poco. I 32 anni, compiuto da Borja Valero lo scorso gennaio, pesano indubbiamente sulla quotazione del gruppo Suning. Spetta ora al club toscano svelare le proprie carte. Che potrebbe accettare di buon grado, poiché l’ingaggio del giocatore, pari a 2 milioni annui, incide parecchio sul bilancio.