31 gennaio 2014: ultimo giorno di mercato e mai come ora gli affari impossibili possono diventare possibili come quelli ormai certi possono sfumare anche per un minimo cavillo. L’Inter sarà grande protagonista della giornata sia nel bene che nel male, con possibili importanti operazioni in entrata.

Hernanes (leggi qui le ultime sull’affare) è al primo posto nell’agenda del club milanese:  Tare, direttore sportivo della Lazio, in viaggio verso Milano dichiara di non aver trovato ancora l’accordo per la cessione del brasiliano ma le voci si rincorrono e spuntano 2 visite mediche prenotate dal club nerazzurro in mattinata a Pavia. Per chi sarà la seconda visita? NaniVucinic? Nel  caso arrivasse Vucinic alla Juve andrà Guarin (foto by Infophoto)? Ma alla fine Hernanes arriva veramente? Dubbi, tanti dubbi, troppi dubbi.

L’unica cosa certa è che oggi alle 23 tutte le nostre domande riceveranno una risposta e solo alla fine potremmo giudicare una dirigenza che sicuramente ha commesso l’errore di muoversi con evidente ritardo sul mercato.

Tutto o niente. Questo il risultato finale della sessione di mercato del nuovo Presidente. Il tutto, quello che farà felice i tifosi, sarà con Hernanes e con l’arrivo di un altro giocatore di spessore a rinforzare la rosa di Mazzarri; il niente, invece, sarà nel caso di un mancato accordo con la Lazio e il completo immobilismo da parte del club con il risultato dei soli Botta e D’Ambrosio come nuovi acquisti.

L’attesa è alta e in gioco c’è la credibilità di un Presidente che commetterebbe un grave errore nel presentarsi ai suoi tifosi con un mercato “da niente”.

A cura di Andrea De Boni