Mancano ormai poco più di 2 giorni al termine della sessione estiva del calciomercato e l’Inter valuta possibile offerte per i suoi giocatori con l’intento di reinvestire i soldi incassati per completare il reparto offensivo. I due giocatori “sacrificabili”in casa nerazzurra sono Fredy Guarin e Ricardo Alvarez  ma le loro cessioni sembrano più complicate del previsto.

Secondo quanto riporta gianlucadimarzio.com, l’Inter avrebbe rifiutato un’offerta di prestito con diritto di riscatto fatta dal Valencia per Fredy Guarin. Il centrocampista colombiano, valutato 16 milioni dalla dirigenza nerazzurra, è l’ago della bilancia del mercato: senza una sua cessione difficile riuscire ad acquistare un nuovo attaccante, necessario per Walter Mazzarri viste le sole 3 punte presenti nella rosa. Le ultime ore saranno decisive per capire quale sarà il futuro del numero 14 nerazzurro.

Ricardo Alvarez, invece, sembrava già destinato al Sunderland con la formula del prestito a 1 milione più obbligo di riscatto in caso ddi salvezza del club inglese fissato a 11 milioni di euro. Le ore però passano e tarda ad arrivare l’ufficialità dell’operazione, necessaria per il club milanese tanto quanto quella di Guarin (foto by Infophoto).

Di nomi caldi per il mercato della Beneamata ce ne sono tanti: Bonaventura, Biabiany, Shaqiri, Borini ed il sogno Lavezzi. Il tempo però stringe e la paura di tutti i tifosi nerazzurri è che alla fine nulla cambierà con il rischio di trovarsi un attacco numericamente sterile per una stagione che presenta ben 3 competizioni da disputare.

LEGGI ANCHE

CALCIOMERCATO INTER: SILVESTRE ALLA SAMP, TAIDER AL SASSUOLO

INTER MAZZARRI: “SARA’ UN CAMPIONATO EQUILIBRATO, LAVEZZI GRANDE GIOCATORE”

INTER GIRONE EUROPA LEAGUE: IL CALENDARIO DEI NERAZZURRI