Il calciomercato invernale dell’Inter potrebbe essere scoppiettante. Secondo la Gazzetta dello Sport i nerazzurri hanno in programma l’acquisto di quattro calciatori.

Ieri Ausilio ha osservato Dinamo Zagabria-Olympiacos. Obiettivo del viaggio in Croazia è stato Marko Pjaca, classe ’95, attaccante o ala sinistra della Dinamo.

Attenzionate anche le prestazioni di un calciatore del Galatasary, club con cui i nerazzurri sembrano aver costruito un asse di mercato. Dai turchi potrebbe approdare ad Appiano Gentile il centrale difensivo Semih Kaya.

Persistenti le voci di un interessamento per Gabbiadini (da valutare il costo dell’operazione e la volontà da parte del Napoli di rinforzare una diretta concorrente per lo scudetto) ed Eder.

Fari puntati, inoltre, anche su Dragovic, difensore della Dinamo Kiev e della nazionale austriaca classe ’91, Feghouli, centrocampista del Valencia dell”89, Sala, centrocampista tuttofare del Verona, van der Wiel, esterno destro ’88 del Psg, e Rabiot, centrocampista ’95 sempre del Psg.

Calciomercato Inter: Kaya

La pista più concreta è quella che porta a Semih Kaya. Ad ammettere la trattativa è proprio l’agente del calciatore. ‘Stiamo trattando l’operazione con Roberto Mancini, ma non possiamo dire che ci sia qualcosa di definito’, le parole del procuratore in una intervista rilascata a Sporx.

Kaya potrebbe essere tra i convocati di fatih terim per gli Europei del 2016. ‘E’ il suo sogno. Sta lavorando per questo, negli ultimi mesi ha compiuto una crescita esponenziale’.

Calciomercato Inter: cedere per comprare

Questioni di bilancio e di esubero impongono all’Inter di provvedere ad alcune cessioni prima di poter acquistare. ‘Abbiamo quattro terzini sinistri’, ha sottolineato Erick Thohir, che tornerà in Italia per assistere a Inter-Roma.

Il numero uno dell’Inter avrà da sciogliere il nodo main sponsor. Dopo vent’anni i nerazzurri potrebbero dire addio a Pirelli (il contratto scade nel giugno del 2016) ed aprirsi al connubio con un nuovo marchio. Etihad è in pole position.