L’assalto era già stato respinto in inverno; ora, rischia di non partire nemmeno. L’Inter vuole Paulinho (foto by InfoPhoto), punto di forza del centrocampo del Corinthians campione del mondo, e il giocatore ha ripetutamente lasciato intendere che a Milano verrebbe di corsa. Il problema è che il club brasiliano non ha alcuna necessità di vendere il suo gioiello e per convincerlo a lasciarlo partire servono non meno di 20 milioni di euro, come dichiarato a Fox Sports Radio da Duilio Monteiro Alves, vicepresidente del Timao:

Ci sono tanti club interessati a Paulinho, ma proposte concrete non ne sono arrivate. Sarà difficile trattenere il giocatore, ma non abbiano bisogno di far cassa, per cui lo cederemo solo se pagheranno almeno 20 milioni. Per cifre inferiori, Paulinho non si muove”.

Ora, si sa che quando viene esposto il prezzo della mercanzia è perché in realtà il venditore si accontenta di qualcosa in meno: il Corinthians spara 20 per ottenere 16-18, insomma. Ma il succo non cambia granché, si tratta sempre di una quantità di denaro di cui questa Inter fuori dall’Europa e non ancora indonesiana non dispone. Non solo: la presenza di altri potenziali acquirenti, tra i quali il ricchissimo Monaco, rende al momento impensabile una trattativa vera e propria. A meno di sconvolgimenti particolari, anche per questa estate Paulinho resterà un sogno per l’Inter, ma forse, destino beffardo, non per Ranieri.