Roberto Mancini non ha più dubbi come ulteriore rinforzo per il suo comparto offensivo nell’Inter che si preannuncia stellare della prossima stagione. Con i giochi ancora tutti da fare, scaramanzie comprese, il Mancio vuole ad ogni costo prenotare Jonathan Calleri dal Boca Juniors. Un colpo che potrebbe realizzarsi anche a partire da questo gennaio anche se il centravanti argentino verrebbe momentaneamente “parcheggiato” in un altro club di Serie A, molto presumibilmente il Bologna.

La situazione legata a Calleri però non è proprio di quelle più trasparenti, essendoci di mezzo una TPO alla quale risulterebbe vincolato l’attaccante del Boca. Come preannunciato anche dalla Gazzetta dello Sport, la soluzione più concreta è quella che prevede il passaggio del 22enne argentino dal Boca Juniors al Deportivo Maldonado, club uruguaiano del fondo Stellar Group, che poi a gennaio lo cederebbe all’Inter.

La società nerazzurra poi, avendo i due “slot” extracomunitari già occupati lo girerebbe in prestito a un altro club in maniera tale da poterne anche valutare idoneità e adattamento del giocatore al campionato italiano, in maniera tale da poterlo contrattualizzare (o meno) a giugno, ovvero dopo sei mesi di training in Serie A. Per il mercato di gennaio sul fronte offensivo sembra che l’Inter stia valutando l’idea di prendere un vice Icardi low cost, ma non sono stati fatti ancora nomi.

Quasi ufficiale invece il rinnovo contrattuale per Rodrigo Palacio, autore di un gol contro il Cagliari in CoppaItalia. Per il 31enne argentino, il cui contratto scade a giugno 2016 verrà prolungato dunque il contratto di un anno poiché uno come il Trenza può sempre tornare utile alla causa e, soprattutto, Palacio è un giocatore in grado di ricoprire più ruoli fungendo sia da prima che da seconda punta.

Chi invece è destinato a lasciare i colori nerazzurrie accasarsi addirittura in Spagna è l’ex capitano Andrea Ranocchia. Ormai il rapporto tra il difensore umbro e l’Inter sembra arrivato al capolinea. Mancini spesso gli ha preferito Medel nel ruolo di centrale difensivo quando uno dei due sudamericani Miranda e Murillo non risultava disponibile. Ora Ranocchia potrebbe scegliere il Siviglia che lo ha cercato per rimpiazzare un altro interista, Andreolli, fermato da un grave infortunio.