L’Inter muove le prime pedine in sede di calciomercato e presenta un’offerta ufficiale al Bayern Monaco per riportare in Italia il difensore marocchino Mehdi Benatia.

Il centrale della squadra di Pep Guardiola, che quest’anno non ha vissuto una stagione brillante a causa dei molteplici infortuni, è il giocatore espressamente richiesto da Roberto Mancini per poter fare il salto di qualità, uno di quei 2-3 acquisti di spessore che non potranno mancare in questa sede di calciomercato.

Ieri, intanto, è arrivata l’offerta ufficiale dei nerazzurri per Benatia: 22 milioni di euro. Il Bayern Monaco non ha ancora risposto, ma c’è tutto il tempo per pensarci. Il giocatore, oltretutto, non è di certo uno degli intoccabili di Pep Guardiola, che invece l’estate scorsa lo aveva chiesto a chiare lettere facendo spendere ai bavaresi 26 milioni di euro più quattro di bonus.

Rimane in piedi anche la pista Yaya Touré: giovedì c’è stata una telefonata tra lo stesso Roberto Mancini e il giocatore, attualmente impegnato in Canada con il Manchester City. Vedremo se l’opera di convincimento del tecnico jesino avrà avuto esito positivo.

E mentre il Liverpool ha chiesto senza troppi giri di parole informazioni riguardo a Mateo Kovacic, giocatore ritenuto incedibile da Roberto Mancini, la società pensa: da qualche parte, inutile nasconderlo, dovranno arrivare dei soldi. Quindi qualcuno andrà ceduto: la sola partenza di Handanovic non sembra essere sufficiente.

Il ds del Chievo Luca Nember, è in partenza per l’Argentina: Inter e Chievo uniscono le forze e vanno all’assalto di Mammana, Kranevitter, Driussi e Carrillo.