L’infortunio muscolare occorso a Yuto Nagatomo al rientro dalla Coppa d’Asia durante il match di domenica sera 8 febbraio contro il Palermo è più serio del previsto. Il referto della risonanza magnetica eseguita nell’Istituto Humanitas di Rozzano parla di una lesione di secondo grado al bicipite femorale della coscia destra. Per i tempi di recupero si prevedono sei settimane di stop ma i medici hanno parlato di un arco temporale indicativo di due mesi per il terzino giapponese che perderà così anche i sedicesimi di Europa League.

In casa Inter, computato il periodo nel quale una pedina importante nello scacchiere di Mancini come Nagatomo, si sta attentamente valutando se sia il caso di tornare sul mercato, quello ovviamente degli svincolati. Il DS Piero Ausilio avrebbe già un nome pronto per l’eventuale sostituzione. Si tratta del tedesco Christian Lell classe ’84, ex Bayern Monaco, Colonia e Hertha Berlino, in prestito gratuito al Levante fino al 30 gennaio 2014 e attualmente inattivo.

Dovrebbe intanto concludersi la telenovela Osvaldo il quale, separato in casa dopo i fattacci dello Juventus Stadium, è atteso a Buenos Aires per la firma di un contratto di cinque mesi con l’opzione di 2 anni successivi da stipulare con il Boca Juniors. L’italo-argentino di Buenos Aires, bocano nell’anima, vedrà così coronato il suo sogno di giocare per la sua squadra del cuore.