Nonostante una partenza in Serie A migliore di ogni più rosea aspettativa, dal punto di vista dei punti e della posizione in classifica, Roberto Mancini non è ancora completamente soddisfatto del gioco espresso dalla sua Inter. In particolar modo, a destare qualche perplessità nel tecnico come nella critica è la fase offensiva dei nerazzurri, ancora troppo legata alle iniziative isolate di Stevan Jovetic: delle 20 squadre partecipanti al campionato, solo le ultime cinque della graduatoria hanno segnato meno gol dei 12 messi a segno dall’Inter, decisamente un bottino misero se confrontato a quelli di Fiorentina (24 reti) e Roma (27). Ed ecco perché il Mancio ha intenzione di reperire un rinforzo importante per il calciomercato Inter di gennaio. E il nome caldo, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, è quello di Antonio Candreva della Lazio e della nazionale italiana.

L’esterno biancoceleste non sta disputando la sua miglior stagione, e questo paradossalmente potrebbe rappresentare un vantaggio per i nerazzurri in sede di trattativa. Claudio Lotito valuta il suo giocatore circa 20 milioni di euro, una cifra al momento fuori dalla portata del club di Erick Thohir, che ancora deve smaltire le ingenti spese della scorsa estate. Ma l’inserimento di Andrea Ranocchia nell’affare potrebbe convincere il presidente laziale – non certo il più propenso al mondo a concedere sconti – ad abbassare leggermente le proprie pretese. Sì, perché anche la Lazio ha i suoi problemi, soprattutto in difesa – Stefan De Vrij non rientrerà prima della stagione 2016-2017 – e un innesto come il capitano nerazzurro aiuterebbe molto Pioli a dare solidità a un reparto che finora ha incassato 20 gol in 12 giornate, seconda peggior difesa del campionato dopo quella del disastrato Carpi (24). I contatti, prosegue la Gazzetta, sono iniziati da una settimana e proseguiranno nei prossimi tempi: possibile, anche, che si decida di imbastire una trattativa in vista del prossimo giugno, anche se le rispettive esigenze consiglierebbero la chiusura dell’affare sin dalla prossima sessione di mercato.