L’Inter continua a corteggiare Diego Simeone. Spifferi dalla Spagna raccontano di un incontro fra il vicepresidente nerazzurro Javier Zanetti e il tecnico dell’Atletico Madrid.

Simeone: “All’Atletico anche ques’estate”

Suning desidera portare in panchina un nome di prestigio. Antonio Conte sembrerebbe ancora il preferito, ma rimarrà quasi certamente alla corte di Abramovich. “Gli allenatori bravi purtroppo lavorano in società importanti – il commento del ds nerazzurro Ausilio -. Non so come si possa convincere lui o qualcun altro, sappiamo chi sono gli allenatori bravi e purtroppo per noi lavorano in società importanti. Abbiamo idee, vedremo cosa si può costruire”. E fra le idee che più affascinano c’è il Cholo, anche se il diretto interessato dichiara di non volersene andare: “Sono qui e ci sarò anche per l’Audi Cup – ha dichiarato il tecnico -. ​Il fatto che io sia qui a presentare questo torneo è un chiaro segnale sulla mia permanenza: ci vediamo a luglio. Segnali che erano già arrivati anche dopo l’eliminazione in Champions nella semifinale di Champions contro il Real. “È stata una partita straordinaria, ho visto un’enorme nobiltà di tanti giocatori della nostra squadra – il commento nel post-partita -. È un peccato che non possiamo clonare giocatori come Godin o Gabi, stanno dando la vita per questo maglia. Sono fiero della mia squadra. Non parlavamo tanto per parlare, credevamo davvero che si potesse fare l’impresa e siamo stati vicini alla qualificazione. La mia squadra ha dimostrato i motivi per i quali è cosi competitiva da tanti anni”.

Scontro Psg-Inter per Simeone

Su Simeone insiste però il Psg, che probabilmente saluterà Emery a fine stagione. Il jolly nella trattativa sarebbe l’attuale ds dei Colchoneros Andrea Berta, prossimo dirigente del club transalpino. Berta e Simeone nutrono grande stima reciproca e l’italiano starebbe provando a convincere il tecnico a raggiungerlo in Francia. Ma dovrà fare conti con l’Inter. Che, secondo Mundo Deportivo, avrebbe incontrato Don Pablo nella persona di Javier Zanetti. Il vicepresidente nerazzurro avrebbe comunicato all’ex compagno di squadra che è lui la prima scelta e Suning gli concederebbe il tempo necessario per prendere una decisione definitiva.