All’acquisto di João Miranda dall’Atletico Madrid, primo colpo del mercato estivo dell’Inter, seguirà a brevissimo termine anche quello di Giannelli Imbula dall’Olympique Marsiglia, nel mirino di Roberto Mancini o, meglio ancora, nella sua lista della spesa “very hot”, già da un pezzo. Il ds Ausilio era partito in missione a Madrid all’inizio della settimana e nel giro di qualche giorno potrebbe concludere il suo viaggio con non uno solo bensì due grandi nomi per la nuova Inter della prossima stagione. La concorrenza col Valencia, al quale si sono aggiunti nelle ultime ore anche Tottenham e Porto (il Milan invece sembra realmente aver mollato la presa, concentrato su Kondogbia), è fortissima poiché si tratta di rivali importanti, facoltose e soprattutto prestigiose a livello europeo, potendo tra l’altro disputare le competizioni Uefa al contrario del club nerazzurro. Tuttavia Imbula, stando all’edizione odierna de L’Equipe, ha scelto l’Inter sposando il suo progetto di ricostruzione e rilancio.

Al giocatore è stato proposto un triennale nel quale percepirà circa 2,5 milioni a stagione mentre al Marsiglia che chiedeva inizialmente 25 milioni, andranno 22 milioni più bonus (l’Inter era ferma a 18 più bonus). Secondo il quotidiano francese mancherebbero solo le visite mediche e le firme per chiudere definitivamente l’affare.

Così, dopo aver rivoluzionato la difesa con l’acquisto dei due centrali Murillo e Miranda (ma l’Inter vorrebbe andare anche su un difensore di fascia per completare l’opera, e in questo senso piace molto Filipe Luis del Chelsea), si va a ridisegnare anche il centrocampo. Manca ancora un nome mentre si allontana l’ipotesi Kondogbia, sempre più vicino al Milan. L’Inter torna a fare pressing su Thiago Motta vista la rottura avvenuta tra l’italo-brasiliano ex nerazzurro e il PSG comunicata dall’agente del giocatore in seguito alla proposta di rinnovo giudicata inaccettabile.