Inizia ad infuocarsi il calciomercato e Milan e Inter proseguono le proprie trattative (a voce, per ora…) per portare nel capoluogo lombardo Stefano Okaka, attaccante della Sampdoria. La sessione invernale aprirà ufficialmente soltanto il 2 gennaio, ma è chiaro che il risultato di quanto avverrà in quel mese di calciomercato sarà, semplicemente, il frutto di quanto fatto in quelli precedenti: telefonate, incontri, chiacchiere e sondaggi per valutare la fattibilità o meno di questa o quella trattativa.

Via Pazzini e Icardi

Dunque, non c’è da meravigliarsi se Milan e Inter stanno seguendo così da vicino Stefano Okaka. Il giovane attaccante di colore della Sampdoria, per ora, ha preso tempo e non ha rinnovato ancora il suo contratto con la formazione blucerchiata, cosa che potrebbe scatenare una vera e propria asta tra le diverse formazioni interessate. A gennaio, dunque, è già possibile che qualcosa possa muoversi. Il Milan potrebbe liberarsi, secondo La Gazzetta dello Sport, di Giampaolo Pazzini, cosa che di fatto aprirebbe la strada all’approdo di Okaka in rossonero: sull’ex attaccante della Fiorentina c’è proprio la Sampdoria, altra sua vecchia compagine. Se dovesse realizzarsi lo scambio, il “Pazzo” potrebbe ritrovare a Genova Antonio Cassano, con il quale formò proprio in maglia blucerchiata una super accoppiata qualche anno fa. Per l’Inter, invece, il possibile approdo di Okaka sarebbe solo susseguente alla cessione di Mauro Icardi, per il quale ci sono continue richieste d’informazioni da parte di club stranieri, Tottenham e Monaco su tutti.

Concorrenza da Bundesliga e Premier League

Okaka ha un contratto con la Sampdoria in scadenza solo a giugno del 2016; il diretto interessato, per ora, non si espone ma l’idea di poter giocare a Milano lo attira enormemente. La Sampdoria, dal canto suo, valuterebbe la cessione del giocatore solo dietro un buon introito economico: sotto i 15 milioni di euro il discorso nemmeno parte. Ma la concorrenza è agguerrita: dalla Germania arrivano le voci su Amburgo, Stoccarda e Bayer Leverkusen pronte a far follie, mentre in Premier League spuntano Aston Villa ed Everton. La bella stagione di Okaka, arrivato a vestire anche l’azzurro, non sembra essersi fermata.