Mentre il Milan le prova tutte per arrivare a Fernando Torres, l’altra squadra meneghina, l’Inter, ha trovato l’accordo per la cessione dell’argentino Alvarez al Sunderland. Il giocatore sudamericano guadagnerà 1,6 milioni di euro a stagione per un biennale. Passa in Premier League con la formula del prestito oneroso (un milione di euro) e con obbligo di riscatto fissato a 11 milioni di euro in caso di salvezza da parte dei Black Cats.

Se a questo punto dovesse partire anche Fredy Guarin, i nerazzurri potrebbero portare l’assalto a Ezequiel Lavezzi, con buone prospettive di riuscita. E Walter Mazzarri ritroverebbe un giocatore che ha fatto benissimo al Napoli sotto la sua guida. Ma ora passiamo alle ore difficili che si stanno passando in casa Milan, quando il calciomercato si avvicina al gong finale.

Fernando Torres non ci sente dall’orecchio di una riduzione dell’ingaggio. Il Milan ha chiesto allora collaborazione al Chelsea che, finora, ha risposto picche. I sette milioni di ingaggio che attualmente percepisce il Nino non possono essere pareggiati dai rossoneri. Il Chelsea non vuole pagare una parte dello stipendio dopo aver accettato la formula del prestito.

Non solo: ieri Diego Costa si è fermato in allenamento per un problema ai legamenti. Rischia fino a tre mesi di stop e, naturalmente, i Blues non si priverebbero pure dello spagnolo sapendo di non avere l’ex Atletico per così tanto tempo. Galliani valuta le alternative: Mitroglu, Biabiany, Pandev e Cerci. Solo l’ultima soddisferebbe tifosi e allenatore.

Fanta Mister | Promuovi anche tu la tua Pagina