Che l’Inter stia puntando tutto su Ever Banega per ridisegnare il centrocampo della squadra in vista della prossima stagione non è di certo un segreto visto che la società non ha fatto nulla per nascondere i contatti già avviati col giocatore (e il suo procuratore) e con i vertici del Siviglia e ha già fatto eseguire le visite mediche al centrocampista argentino qualche settimana fa. Ora la conferma dell’acquisto del giocatore da parte del club nerazzurro proviene dall’edizione online del quotidiano spagnolo Marca che dichiara in un articolo: “Ever Banega ha un piede e mezzo ad Appiano Gentile“, citando come fonte della notizia “persone vicine alla società italiana” poiché pare abbia firmato un pre-contratto che lo legherà all’Inter per tre anni.

Lo stesso tecnico Roberto Mancini si è pronunciato più che positivamente in merito all’arrivo di Banega in nerazzurro, visto che – oggettivamente – il reparto di centrocampo dell’Inter, nonostante l’acquisto di Kondogbia e Felipe Melo in estate, è risultato quello in assoluto più deficitario nella struttura della squadra, dimostrandosi in grande difficoltà quando si tratta d’impostare la manovra: “Non so se arriverà, ma è un giocatore molto bravo, tecnico e titolare nella nazionale argentina non a caso. Quello che accadrà a giugno lo vedremo“.

Allora, si penserà, già tutto fatto e si attende solo la fine del campionato? Non proprio, perché al di là dell’esistenza o meno di questo pre-contratto, ci sono ancora alcuni elementi che non rappresenterebbero propriamente dei dettagli. Il contratto che attualmente lo lega al Siviglia scade a giugno del 2016 (ragion per cui l’Inter non ha insistito per strapparlo agli spagnoli a gennaio) ma Banega deve ancora trovare l’accordo con il Siviglia riguardo a una clausola che prevede il rinnovo automatico di un anno in caso di 30 presenze stagionali con almeno 45 minuti in campo (e l’argentino è per ora a quota 28), clausola ritenuta irregolare dall’agente del giocatore e sulla cui validità potrebbe essere chiamata in causa la Fifa. L’Inter sarebbe addirittura disposta a riconoscere al club andaluso un indennizzo di 1,5-2 milioni di euro pur di chiudere l’affare senza eccessive complicazioni.