Un nuovo inizio: la partita di domenica sera a S.siro contro il Sassuolo può essere questo per l’Inter,  che dopo la brutta sconfitta contro la Juventus è chiamata ad una pronta reazione. Le parole di Thohir e di Hernanes negli ultimi giorni hanno rivitalizzato un ambiente che in maniera pericolosa viveva una sorta di depressione cronica.

Il “progetto futuro” più volte citato dal Presidente sembra delinearsi ogni giorno di più: Mazzarri che gode della fiducia da parte del club, la possibile partenza di Branca a fine stagione e la volontà di rinforzarsi in maniera importante per il prossimo campionato. Ma della rosa attuale chi può essere importante per l’Inter del futuro? Reparto per reparto cerchiamo di capire chi può restare e chi invece rischia di dover fare le valigie:

PORTIERI:

Samir Handanovic è un portiere che regala ampie garanzie nel ruolo, nonostante alcune incertezze nell’ultimo periodo, lo sloveno è comunque sempre tra i migliori in campo. L’Inter con lui è ben coperta nel settore e, tranne in caso di offerte irrinunciabili, rimarrà lui a difendere i pali della porta nerazzurra.

DIFENSORI: 

Il pacchetto centrale non sembra dare garanzie per il futuro: Campagnaro e Juan Jesus dovrebbero restare vista l’ottima intesa con l’allenatore del primo e la giovane età del secondo. Rolando è riuscito a conquistarsi un posto da titolare ma difficilmente l’Inter si affiderà a lui per dirigere la difesa nella prossima stagione. Samuel (contratto in scadenza) e Chivu (per lui nuova operazione e probabile addio al calcio) andranno via. Grosso interrogativo su Ranocchia: il giocatore in partenza nella sessione di mercato appena conclusa alla fine è rimasto, difficile prevedere ora il suo futuro. Per quanto riguarda gli esterni a Nagatomo, Jonathan e D’Ambrosio probabilmente se ne aggiungerà un quarto.  Wallace a fine prestito tornerà in Inghilterra.

CENTROCAMPISTI:

Il nuovo acquisto Hernanes sarà il simbolo del nuoco corso nerazzurro, oltre a lui rimarranno sicuramente Kovacic e Taider. Cambiasso rimane un capitolo di difficile lettura visto il nodo del rinnovo del contratto. Pace siglata invece con Guarin che solo grazie ad una grossa offerta potrebbe partire. Mudingay e Kuzmanovic invece lasceranno Appiano Gentile con destinazione ancora da definire.

ATTACCANTI: 

Palacio (foto by infophoto) ed Icardi non si muoveranno: troppo importante il primo, giovane e con grandi potenzialità il secondo. Milito, in scadenza di contratto, non dovrebbe rinnovare e sarà lasciato libero di scegliere la sua nuova destinazione. R. Alvarez si giocherà le sue carte per convincere il club nell’ultima parte di stagione che rimane. R.Botta appena acquistato ha mostrato buone qualità e dovrebbe rimanere una buona alternativa all’interno della rosa.

Grossi cambiamenti in casa Inter: un fitto via vai di giocatori che arriveranno oppure che lasceranno la squadra. L’Inter però comincia a progettare il suo futuro con largo anticipo e cercherà di presentarsi ai nastri di partenza del prossimo campionato con una squadra nuova ed importante, per raggiungere quel posto in Europa che rischia di sfuggirle di mano in questa stagione.

A cura di Andrea De Boni