Si cambia in casa Inter. Dalla proprietà al presidente, dalla squadra ai dirigenti. La famiglia Moratti resterà proprietaria del 30% e lavorerà tête-à-tête con Thohir e i suoi soci, che hanno in mente una mini rivoluzione. A partire dalla panchina. Il futuro di Walter Mazzarri è legato ai risultati, se non riuscirà a portare l’Inter nell’Europa che conta potrebbe rischiare il posto. Il magnate indonesiano infatti non ha mai nascosto la stima per De Boer, tecnico dell’Ajax , e soprattutto Laudrup, artefice del miracolo Swansea, la mancata qualificazione in Champions League potrebbe aprire scenari clamorosi.

Cambiamenti in arrivo anche qualche gradino più in alto nella gerarchia del club nerazzurro, al piano “direttore sportivo”.  L’esperienza di Marco Branca è arrivata al capolinea, Moratti ha provato a convincere Thohir a non stravolgere i vertici della squadra mercato, senza successo. Il posto di Branca potrebbe essere preso da Leonardo, che continua a lanciare segnali e spera in un ritorno, in corsa anche Daniele Pradé, che insieme a Macia ha riportato la Fiorentina tra le grandi. La famiglia Della Valle ha però fermato sul nascere ogni possibile trattativa: il ds viola rimane al suo posto. Almeno per ora.