Un colpo da leccarsi i baffi. L’Inter prenota Patrik Schick, ma in Liguria farà un altro anno di “apprendistato”.

Incontri produttivi

Piero Ausilio e l’avvocato Romeo hanno intensificato i dialoghi nelle recenti settimane. E anche le trattative con l’entourage del calciatore paiono promettere bene. L’Inter ha il merito di aver creduto per prima nella punta classe ’96, esploso al suo primo anno di Serie A. Disposta ad assecondare le richieste del club ligure, tiene in alta considerazione il giocatore. Una clausola da 25 milioni di euro lega Schick e Sampdoria. Che, come riporta Calciomercato.com, l’Inter pagherà, disponibile a lasciare il 21enne ceco a Genova per un’altra stagione. E coi blucerchiati è in fase di studio una strategia per inserire contropartite tecniche. Anche se non mancano altre proposte. A bloccare il Napoli un sovraffollamento in attacco e Mertens, se rinnovasse, non accetterebbe il ricollocamento come esterno. Un primo sondaggio è stato fatto anche dalla Juventus, che però si rifiuta di pagare la clausola. Borussia Dortmund e Atletico Madrid osservano intanto da lontano…

Ferrero: “Schick ancora un altro anno”

“Incontro con l’agente di Schick? No, non abbiamo incontrato Pasca - ha dichiarato Massimo Ferrero -. Abbiamo saputo che c’era, da un vostro collega, però so che ha fatto una toccata e fuga, non aveva appuntamento con noi. Credo che Schick resterà alla Sampdoria, è un grande auspicio. Il ragazzo sta bene e Giampaolo gli sta insegnando il calcio. Se hanno un minimo di intelligenza, il suo procuratore gli consiglierà di rimanere”. E su Muriel: “E’ l’amore della mia vita. Purtroppo so che verranno a chiederlo. Lo dico con il cuore, penso che debba spiccare il volo: dopo tanti alla Sampdoria un giocatore come lui è giusto che vada nei grandi club e faccia la sua strada. Per Torreira non mi risulta niente. Il ragazzo sta bene, gioca bene e ha fatto un grande campionato. Ha un contratto di cinque anni e non ho notizie che vuole andare via”.