Il mercato non finisce mai: più che un modo di dire è quello che effettivamente succede attualmente in casa Inter. Dopo il doppio colpo Hernanes-D’Ambrosio, il Presidente Thohir non sembra volersi fermare e già cominciano a circolare le prime voci sulle manovre nerazzurre nel prossimo mercato estivo.

L’addio della vecchia guardia argentina sembra probabile con Zanetti, Milito, Cambiasso e Samuel in scadenza di contratto: mentre al capitano potrebbe essere proposto un ruolo dirigenziale, gli altri tre argentini dovrebbero continuare a giocare con possibili destinazioni estere. L’ingaggio che percepiscono attualmente Zanetti e compagni è molto elevato, una possibile partenza abbasserebbe notevolmente il monte ingaggi del club che potrebbe operare importanti movimenti in entrata.

Il primo nome balzato alle cronache è quello del forte difensore Nemanja Vidic attualmente in forza al Manchester United: il serbo, in scadenza di contratto, avrebbe già un accordo con i nerazzurri per giugno e con il suo acquisto l’Inter andrebbe ad occupare il posto lasciato libero da Samuel.

La notizia delle ultime ore però è un possibile interessamento dell’Inter per Mario Mandzukic (foto by infophoto). L’attaccante del Bayern Monaco non gradirebbe la concorrenza che potrebbe avere l’anno prossimo con l’arrivo di Lewandowski in Baviera. Un’operazione difficile vista la caratura del giocatore e l’ingaggio elevato ma la volontà del croato di lasciare la squadra di Guardiola potrebbe aprire sbocchi considerati impossibili fino ad oggi.

Capitolo a parte è la situazione di Ricardo Alvarez: il giocatore attualmente discute il rinnovo di contratto con il club nerazzurro ma le sirene spagnole ed inglesi sembrano ostacolare la buona riuscita dell’operazione. Nel caso di mancato rinnovo e con la possibile partenza anche di Cambiasso, l’Inter si tufferebbe nel mercato per sostituire nel miglior modo possibile il buco lasciato a centrocampo.

I dirigenti nerazzurri continuano a lavorare anche in questi mesi di chiusura del mercato per mettere a disposizione dell’allenatore una rosa sempre più competitiva. Molti nomi che alimentano i sogni dei tifosi vengono accostati al club, l’importante è che Thohir, allenatore e dirigenti abbiano un progetto chiaro per tornare ad essere protagonisti già dalla prossima stagione.

A cura di Andrea De Boni