Il mercato di riparazione difficilmente regala delle sorprese, e la maggior parte delle operazioni sono prestiti semestrali con diritto, o obbligo, di riscatto e altre soluzioni last minute. Vedere grandi nomi che si spostano è molto difficile, a meno che un top player non abbia avuto diatribe con dirigenza o allenatore.

Il campionato più attivo in questa finestra di calciomercato è risultato quello inglese, che ha visto Bony accasarsi al City per 32 milioni di euro e Cuadrado andare al Chelsea per 33 milioni di euro. La Premier ha però perso il tedesco Schurrle, accasatosi al Wolfsburg per 32 milioni di euro.

PREMIER LEAGUE
Nella massima serie del campionato inglese, il colpo più importante è senza dubbio quello del Manchester City, che per 35 milioni di sterline si è portato a casa l’attaccante ivoriano classe 1988 dello Swansea, Wilfired Bony, miglior goleador del 2014 in Premier League. Il Chelsea è invece andato in Italia a fare la spesa, acquistando per 33 milioni di euro (clausola rescissoria del contratto), più il prestito di Salah, l’estero offensivo della Fiorentina Juan Cuadrado. Un altro gioiello che lascia la serie A.

Scambio di prestiti per l’Arsenal, che manda in spagna, al Villareal, l’attaccante Joel Campbell più un assegno da 11 milioni di sterline per accaparrarsi il cartellino del difensore Gabriel Paulista, classe 1990. In uscita dal Manchester United si segnala Darren Fletcher, che dopo vent’anni lascia il club inglese per accasarsi al West Bromwich. Mentre in entrata arriva il portiere Victor Valdes, tesserato ufficialmente dopo un periodo di prova (è fermo da marzo 2014).

Buono il colpo in extremis dell’Everton, che ha preso in presto dal Tottenham l’esterno destro Aaron Lennon, promettendo però agli Spurs il baby gioiello Dele Alli, classe ’96.

BUNDESLIGA
La migliore (e più dispendiosa) operazione del calciomercato invernale la porta a segno il Wolfsburg, che ha fatto carte false per avere tra le sue fila l’attaccante esterno Andrè Schurrle, neo campione del mondo con la Germania, che vestirà la casacca biancoverde per 32 milioni di euro. La corazzata del Bayern Monaco non ha certamente bisogno di rinforzi, e quindi la dirigenza dei Bavaresi ha puntellato alcuni acquisti per la linea verde: arriverà dal RB Leipzig, a giugno, il tedesco classe ’95 Joshua Kimmich. Il Borussia Dortmund, ancora in zona retrocessione, prova a risollevare la situazione con un colpo: arriva, dal Red Bull Salisburgo, per 12 milioni di euro, il centrocampista sloveno Kevin Kampl.

Ottimo colpo per lo Schalke04 dell’italiano di Matteo, che si aggiudica in prestito le prestazioni del difensore serbo del Manchester City, Matija Nastasic.

LIGA
Niente colpi con il botto per il Real Madrid, che si è limitato ad acquisti di prospettiva: il norvegese fantasista sedicenne Martin Odegaard, pagato 2,5 milioni di euro, il centrocampista brasiliano del Cruzeiro Lucas Silva e, infine, i Galacticos hanno bloccato il baby portiere del River Plate Augusto Batalla, classe ’96. L’altra faccia di Madrid, l’Atletico, si è rinforzato con il ritorno dal Milan del grande ex Fernando Torres e il centrocampista Cani, in prestito dal Villareal. Niente acquisti per il Barcellona, che fino a gennaio 2016 non potrà fare acquisti a causa del blocco FIFA per la questione delle trattative coi calciatori minorenni.

LIGUE 1
La capolista del campionato francese, l’Olympique Lione, ha scelto di puntare sul giovane ivoriano Maxwell Cornet del Metz, classe 1996. Il Monaco si è aggiudicato invece le prestazioni dell’ex Lorient Alain Traore e il giovane talentuoso Matheus, figlio d’arte: il padre è Bebeto, campione del mondo col Brasile nel 1994. Similmente al Barcellona in Spagna, nessun movimento nemmeno per il Paris Saint Germain, bloccato dalle regole del fair play finanziario.

Fonte immagine: wikimedia