Prenderà il via ufficiale il prossimo 3 gennaio la sessione di calciomercato invernale, quella che viene comunemente definita anche come “mercato di riparazione”. Come da regolamento, dunque, ecco aprirsi la nuova finestra di calciomercato, anche se fattivamente le società dialogano tutto l’anno.

La finestra di calciomercato si chiuderà alle ore 23 del 31 gennaio 2014. Non si potranno discutere le comproprietà, per le quali la finestra di mercato è già stata aperta nella sessione estiva. A fine stagione, dunque, si discuterà di rinnovi o risoluzioni delle stesse. Ora le società potranno acquistare e cedere, sia in Italia che all’estero, i propri giocatori. Ma attenzione, ci sono delle limitazioni: se un calciatore ha già indossato due maglie in questa stagione (non dimentichiamo che il calciomercato estivo è stato chiuso quando il campionato era già cominciato) non può indossarne una terza, a meno che non venga ceduto in quei paesi dove le stagioni sono sovrapposte (ad esempio, Brasile e Argentina). Dall’1 febbraio, poi, le società di calcio potranno iniziare anche a discutere con i calciatori che andranno in scadenza di contratto al 30 giugno 2014: i famosi svincolati a parametro zero.

CALCIOMERCATO: I POSSIBILI ACQUISTI DELLA JUVENTUS

BERLUSCONI FURIOSO: TRABALLA LA PANCHINA DI ALLEGRI

MILAN: VIA EL SHAARAWY, ARRIVA SNEIJDER