La Fiorentina aveva lavorato sotto traccia per riportare in Toscana Adrian Mutu. I Della Valle avevano sentito l’entourage dell’attaccante romeno a luglio; quest’ultimo si era detto felicissimo di poter tornare a vestire la casacca viola. All’ultimo, però, il trasferimento è saltato perché il Petrolul Ploiesti, la squadra romena di serie A per cui gioca Mutu, ha chiesto alla Fiorentina un milione di euro. La Viola avrebbe voluto il giocatore a costo zero.

Sarebbe stato un colpo importante, questo, visti i problemi fisici accusati l’anno scorso da Gomez e da Rossi (che preoccupa anche ora). Un ricambio d’esperienza e con numeri palla al piede ancora importanti. Tra l’altro, dopo la brutta esperienza francese all’Ajaccio, Mutu sembra tornato su ottimi livelli. Ha già segnato quattro gol in questa stagione, di cui due nel turno preliminare di Europa League contro il Viktoria Plzen.

Pure Vincenzo Montella aveva dato il suo assenso all’operazione. Di più: si era detto entusiasta dell’acquisto. Varie volte Mutu aveva fatto sapere di avere voglia di tornare in Viola: “Non dimenticherò mai Firenze. Mi mancano gli amici”. Senza contare gli attestati di stima per l’allenatore, a dire di Mutu capace di far giocare la squadra in modo spettacolare. Un milione, solo un milione verrebbe da dire, ha impedito che il matrimonio si consumasse.