In casa Fiorentina si sta per riaprire il calderone Juan Cuadrado. Il Chelsea di Mourinho, infatti, è pronto a consegnare a Daniele Pradé un’offerta da 30 milioni di euro più bonus per il laterale colombiano, già al centro di un lungo tormentone durante il calciomercato estivo. Questa volta, tuttavia, la famiglia Della Valle sarebbe intenzionata ad ascoltare la proposta dei Blues. O meglio, è in qualche modo costretta a farlo, visto che sull’estensione contrattuale fino al 2019 firmata a fine ottobre da Cuadrado è presente la famosa clausola rescissoria pari a 35 milioni di euro: una cifra che sembrava mettere al sicuro i viola da eventuali assalti delle superpotenze straniere, che invece rischia di trasformarsi in un boomerang. O forse no.

Cuadrado verso il Chelsea

In realtà, le performance non esaltanti offerte dal talento colombiano in questa prima fase di stagione renderebbero meno indigesta una sua partenza. Bisogna considerare che la tentazione di monetizzare al massimo una cessione che, di questo passo, potrebbe diventare molto meno vantaggiosa nelle prossime sessioni di mercato, è assolutamente presente. E infatti questa sera Alessandro Lucci, procuratore del giocatore viola, partirà alla volta di Londra per ascoltare la proposta di Mourinho. Il Chelsea, da parte sua, non ha problemi di liquidità per definizione, e men che meno ne avrebbe ora che sta per cedere Salah alla Roma e soprattutto Andre Schurrle al Wolfsburg per una cifra vicina ai 30 milioni; quota che, con ogni probabilità, verrà girata proprio alla Fiorentina per Cuadrado.

La cessione di Cuadrado consentirebbe alla viola di porre rimedio alla sua lacuna più grande, quella dell’attaccante. Mattia Destro è il primo nome sulla lista di Montella.

Photo Credit: Infophoto