Anche per i suoi numerosi detrattori, l’immagine di un Mario Balotelli che si allena mestamente con le riserve del Liverpool non deve essere particolarmente piacevole. Non che l’ex milanista non se la sia cercata, visto il secchio fumante di occasioni sprecate che è riuscito a riempire negli ultimi anni, ma non è mai bello vedere così tanto talento gettato al vento a soli 26 anni. In tutto questo, proprio l’età costituisce uno dei pochi risvolti positivi: a 26 anni si fa ancora in tempo a ribaltare il mondo. Ed è per questo che il Bologna sta iniziando a cullare la suggestione-Balotelli.

La gestione di Joey Saputo si è finora dimostrata prudente e razionale, di certo non due aggettivi che si sposano alla perfezione con l’attaccante dei Reds. Ma in un certo senso l’acquisto di Balotelli sarebbe un rischio calcolato. Il prezzo, innanzitutto, o meglio la sua mancanza: Klopp non ne vuole sapere e il Liverpool è disposto a lasciarlo partire gratis. Più delicato il tema dell’ingaggio, visto che Mario guadagna 6 milioni di euro a stagione e il Bologna non può nemmeno avvicinarsi a quella cifra: ma lavorando su bonus e spalmature varie, e soprattutto facendosi dare una mano dal Liverpool (ne ha approfittato anche il Milan, lo scorso anno), si può raggiungere una quadra. Donadoni, infine, è uno che è riuscito a domare Cassano, almeno inizialmente (per poi finir travolto dalla maleducazione di Fantantonio, ma questo è un altro discorso), e potrebbe mettere le briglie anche a Balotelli, meno intemperante del barese.

Soprattutto, i rossoblu confidano nella storia. Il Bologna e la città di Bologna sono stati più volte l’approdo ideale per campioni in cerca di riscatto o rinascita: da Roberto Baggio, che qui, nel 1996-97, visse il campionato più prolifico della sua carriera, a Giuseppe Signori, per finire a Marco Di Vaio e Mattia Destro. Quest’ultimo, peraltro, è grande amico di Mario, con cui ha condiviso l’esperienza nelle giovanili dell’Inter. Balotelli al Bologna è ancora una suggestione d’estate, ma a occhio e croce ci sono tutti gli elementi per farla diventare realtà.