La Cina è pronta a soffiare Witsel alla Juventus. La Super League cinese continua ad attrarre big europei e sudamericani (Tevez è solo l’ultimo caso) a colpi di ingaggi da decine di milioni all’anno.

I bianconeri sono riusciti a resistere all’attacco del Tianjin Quanjian per Mattia Caldara, ma difficilmente riusciranno a spuntarla rispetto alla concorrenza sul centrocampista belga.

Secondo indiscrezioni, Witsel ha ricevuto una offerta 18 milioni di euro a stagione, il quadruplo rispetto alla proposta da 4,5 milioni della Vecchia Signora.

Cosa deciderà il calciatore dello Zenit San Pietroburgo? Preferità misurarsi in un campionato competitivo ed in Champions League o vedere aumentare in maniera vorticosa il conto in banca?

Il club russo spinge per la soluzione asiatica. Il motivo? I cinesi sarebbero disposti a versare molti soldi in più e scavalcherebbero agevolmente i 6 milioni di euro avanzati dalla casa bianconera.

Intanto, la Juventus si è cautelata a centrocampo con l’acquisto di Rincon, ma non basterà vista l’assenza di Lemina, impegnato in Coppa d’Africa. Per Marotta e Paratici si profila un lavoro supplementare per cercare di convincere il nazionale belga, o per andare su altri obiettivi.