Il presidente del Besiktas, Fikret Orman, ha annunciato la sua intenzione di portare, in Turchia, Mario Balotelli. Dopo l’ennesima stagione deludente, dunque, l’ormai ex attaccante di Inter e Milan si prepara a ripartire, questa volta dal paese condotto da Erdogan.

Ad annunciarlo, come detto, il presidente del club Fikret Orman alla rivista locale Fanatik: “E’ il tipo di giocatore con cui i nostri tifosi potrebbero identificarsi – ha spiegato – possiamo fare qualche sforzo e cercare una soluzione ai suoi problemi. Penso che possa cambiare con l’affetto che riceverebbe in Turchia. Lo vogliamo e lui vuole noi”.

Scaricato da Milan e Liverpool e dopo la pista Bologna tramontata Balotelli è alla disperata ricerca di una nuova squadra per la prossima stagione, altrimenti rischierebbe di ritrovarsi per un’annata intera relegato nella formazione riserve dei Reds senza mai scendere in campo.

Perso Mario Gomez, che non se l’è sentita di rimanere in Turchia a causa del clima politico davvero teso, il Besiktas è ora pronto a gettarsi su Balotelli. A 25 anni, la sua carriera si trova ancora ad una svolta: nato a Palermo il 12 agosto 1990, a 18 anni veniva considerato dagli esperti tra i primi 20 giovani calciatori Under 23 al mondo. Vice campione d’Europa nel 2012 e terzo alla Confederations Cup 2013, cresciuto nelle giovanili di San Bartolomeo, USO Mompiano, Pavoniana, Lumezzane e Inter, oltre che con i nerazzurri ha giocato per Manchester City, Milan e Liverpool.

In carriera ha vinto un campionato Primavera (Inter: 2006-2007), un Torneo di Viareggio (Inter: 2008), tre Scudetti (Inter: 2007-2008, 2008-2009, 2009-2010), una Coppa Italia (Inter: 2009-2010), una Supercoppa italiana (Inter: 2008), una FA Cup (Manchester City: 2010-2011), una Premier League (Manchester City: 2011-2012), una Community Shield (Manchester City: 2012), e una Champions League (Inter: 2009-2010).