L’Atalanta delle meraviglie sarà inevitabilmente protagonista in estate. Il presidente Percassi spiega però chiaramente che non si smantellerà.

Atalanta, fra Europa e mercato

Gli orobici chiuderanno quasi sicuramente al quinto posto in campionato. Coronamento di una stagione entusiasmante, vissuta tra le prime della classe. “Siamo andati a cena tutti insieme, abbiamo raggiunto un traguardo impensabile – ha raccontato Percassi a Sky Sport -. Ci manca un punto per evitare i preliminari, speriamo di farlo…. Il momento più bello della mia gestione? È stato un anno formidabile, abbiamo iniziato zoppicando poi grazie al mister siamo cresciuti e abbiamo fatto un bel calcio”. Qualche mese e l’Atalanta battaglierà in Europa League. “Sono incuriosito di vedere come andrà. A livello internazionale le cose sono diverse, ma è un’esperienza che farà bene a tutti i ragazzi e al club. Il mercato in vista dell’Europa? Il mister vuole alcuni giocatori, gli altri arriveranno dal settore giovanile. Alcuni andranno in altre realtà e sarà importante sostituirli con giocatori all’altezza.

“Papu Gomez incedibile, Kessié ambito da tanti”

Papu Gomez? Per noi è incedibile, ma nel calcio possono succedere cose impensabili. Oggi è il nostro capitano ed è fondamentale per la squadra. Speriamo di riuscire a tenerlo fino alla fine della carriera. Conti? E’ un giocatore inamovibile, vediamo che succede ma è fra gli intoccabili. Noi siamo esigenti, ragioniamo solo di fronte a determinate cifre perché la società non ha bisogno di vendere. Nel caso, comunque, reinvestiremo tutto. Alla fine la società deve avere i conti a posto. Gasperini? Abbiamo fatto un programma di 4 anni, siamo felici di avergli fatto rinnovare il contratto. Ci siamo conosciuti meglio, speriamo di sbagliare il meno possibile. Kessié? Il merito è di Sartori, che ha fatto un grande lavoro. Kessie è ambito da diverse squadre, valuteremo attentamente la situazione. Ad oggi è un giocatore dell’Atalanta”.