Fare calciomercato con i giocatori che sono retrocessi ma comunque affari di mercato. Il tutto ha avuto inizio l’anno scorso, con la Fiorentina che ingaggiò Borja Valero e Gonzalo Rodriguez in estate e Giuseppe Rossi a gennaio da un Villarreal retrocesso. Quest’anno sono tanti i prospetti, giovani e meno giovani, che possono diventare affari di mercato.

ITALIA – La bottega più attraente è quella del Palermo, con Abel Hernandez, Dybala e Stefano Sorrentino pedine d’oro. A Pescara, invece, ecco Marco Capuano, mentre da Siena se ne andrà sicuramente l’attaccante Innocent Emeghara.

FRANCIA – Le tre squadre retrocesse dalla Ligue 1 non offrono nomi altisonanti ma giocatori di sicuro affidamento: il portiere Alexis Thebaux (Brest), il terzino sinistro Johan Martial (Brest), il centrocampista offensivo Lossemy Karaboué (Nancy).

INGHILTERRA – C’è l’imbarazzo della scelta: dal Wigan Shaun Maloney, James McCarthy e Callum McManaman; nel Reading Alex McCarthy, Jem Karacan e Pavel Pogrebnyak. Nel QPR, invece, Adel Taarabt, Julio Cesar, Loic Remy ed Esteban Granero.

GERMANIA – L’unico giocatore interessante è il difensore del Greuther Furth e della nazionale albanese, Mergim Mavraj.

SPAGNA – Giocatori anziani e d’esperienza dal Real Saragozza (Helder Postiga su tutti) e dal Deportivo La Coruña (Manuel Pablo, Paulo Assuncao e Carlos Marchena); giovani mai sbocciati come Franco Zuculini, ex Genoa. Ma l’attrazione maggiore rimane Giovani dos Santos, ala messicana classe 1989 accostata in passato anche alla Fiorentina.