Scrive un altro pezzo di storia Kwang Song Han. È suo il gol del primo nordcoreano nel campionato italiano.

A Palermo il primo gettone di presenza

Il classe 1998 di Pyongyang era già finito nel libro dei record. Nella trasferta di Palermo, l’attaccante era stato il primo del suo Paese a militare in Serie A. Ieri un’altra pagina importante con la rete realizzata al Torino. Schierato da mister Rastelli nelle battute conclusive, è riuscito a siglare il secondo gol dei sardi. Una firma arrivata con un preciso colpo di testa che ha freddato Hart. E pazienza se alla fine i tre punti sono andati ai granata. Di questo passo Kwang Song Han potrà riservare tante soddisfazioni al popolo rossoblù.

Kwang Song Han: dalla Primavera alla prima squadra in un attimo

Una rete giunta poco dopo essere approdato sull’Isola. Nel mese di marzo la firma col Cagliari, che era interessato a rinfoltire la formazione Primavera. Questo il comunicato ufficiale per annunciare il suo arrivo: “Alto 1.78 per 70 chili, Han è un ambidestro dagli ottimi fondamentali: dribbling secco, fiuto del gol e visione di gioco le sue caratteristiche principali – si legge sul comunicato ufficiale diramato dalla società -. Vincitore del campionato asiatico U16 con la rappresentativa di categoria della Corea del Nord, Han ha partecipato ai Campionati del Mondo U17 impressionando gli osservatori internazionali”.

Cagliari una seconda casa, CR7 il mito

Kwang Song Han ha raccontato le emozioni provate nel post-partita: “Sono molto felice per questa mia prima rete in Serie A - si legge sul sito del Cagliari – Ringrazio la Società, l’allenatore e i compagni di squadra. A Cagliari mi trovo benissimo. Il talento nordcoreano svela anche il suo mito: “Il mio giocatore preferito? Mi piace molto Cristiano Ronaldo. In Italia era già andato a segno, ma nel settore giovanile: ne ha realizzata una all’esordio nel torneo di Viareggio contro il Parma.