La Lega Calcio ha reso noto, pochi minuti fa, che la gara tra Cagliari e Milan in programma domenica 10 febbraio alle ore 15 si giocherà sul campo neutro dell’Olimpico di Torino. Niente “Is Arenas”, dunque, per la annosa questione relative alla sicurezza dell’impianto di Quartu Sant’Elena, nonostante lo stesso Milan si fosse dichiarato disponibile a giocarvi; e niente “Nereo Rocco” di Trieste, dove altre volte la squadra rossoblu era stata dirottata, e dove sembrava fosse destinata a disputarsi anche questa partita.

Il problema è sempre il solito: l’impianto non è considerato completamente agibile. Il sistema di videosorveglianza è stato ultimato, così come la maggior parte dei lavori richiesti, ma mancano ancora due cancelli all’ingresso di Via Olimpia. Il Cagliari si è detto disposto a montarli per tempo, ma non sono arrivate le autorizzazioni da parte del Comune di Quartu.

Ora bisognerà attendere la reazione di Massimo Cellino (foto by InfoPhoto): il presidente rossoblu, per motivi anche comprensibili, non ne vuole sapere dell’ennesima migrazione fuori regione (con i conseguenti danni economici che si possono facilmente immaginare) e nei giorni scorsi aveva fatto sapere di essere anche disposto a mandare all’aria la partita, ritirando la squadra.