Tragedia nel mondo del calcio tedesco, con il giovane 19enne Niklas Feierabend, atleta dell’Hannover, club di Bundesliga, morto in un incidente stradale. Feierabend, soltanto nel mese di febbraio 2016, aveva firmato il suo primo contratto da professionista con la formazione teutonica.

La tragedia è maturata attorno alle 5.45 del mattino del 30 aprile: una Opel Astra, con a bordo cinque ragazzi, si è schiantata contro un albero. Sono morti in tre, tra i quali anche lo stesso Niklas Feierabend, mentre gli altri due sopravvissuti si trovano in condizioni di salute molto gravi.

In queste situazioni scivola tutto in secondo piano l’aspetto sportivo: l’Hannover ha perso domenica contro lo Schalke 04 in casa retrocedendo matematicamente nella Serie B tedesca, la zweite Liga, ma questo poco importa: la tragedia maggiore è quella di un ragazzo di 19 anni che ha perso la vita, come confermato da Martin Kind, presidente del club.

Niklas Feierabend, gioiello del settore giovanile del club, a febbraio aveva firmato il primo contratto da professionista della sua vita, trovando un accordo fino al 2018. Sul sito internet dell’Hannover si legge: “Questa mattina abbiamo avuto la terribile notizia che il nostro attaccante 19enne Niklas Feierabend ha perso la vita in un incidente stradale. Tutti i compagni di squadra, l’allenatore, i collaboratori, i tifosi e tutto l’ambiente dell’Hannover 96 sono profondamente colpiti”.

Non sono ancora state chiarite le dinamiche dell’incidente mortale. Secondo la polizia i tre ragazzi che erano seduti sui sedili posteriori non avevano allacciato le cinture. Feierabend, quest’anno, aveva segnato 11 gol in 23 partite con le giovanili, con cui il 21 maggio avrebbe dovuto giocare la finale di Coppa di Germania di categoria contro l’Hertha.