Brasile-Germania 1-7! No, non è un incubo ma la dura realtà per tutti i tifosi verdeoro. Peggio del “Maracanazo” del 1950, peggio di ogni possibile previsione o forse di peggio proprio non esiste nulla. 5 gol già nel primo tempo e partita mai in discussione. Sconfitta più pesante della storia per il Brasile (in precedenza era il 6-0 subito contro l’Uruguay nel 1920), un’ umiliazione senza precedenti oltretutto in una semifinale di Coppa del Mondo. Il Brasile non perdeva un match ufficiale in casa dal 1975 (Brasile-Perù 1-3). La Germania ha letteralmente demolito i suoi avversari, sfruttando ogni tipo di errore dei brasiliani. Tedeschi padroni del campo dal primo all’ultimo minuto, per i tifosi brasiliani solo lacrime e sconforto. Il CT brasiliano Scolari (foto by Infophoto) è apparso inerme davanti a così tanta forza tedesca ed il risultato finale è frutto di una differenza tra le due squadre apparsa fin troppo evidente. La Germania vola in finale, in attesa di capire chi dovrà affrontare domenica tra Argentina ed Olanda. Per il Brasile uno shock impossibile da smaltire, con l’ulteriore difficoltà di dover giocare la finale per il terzo posto, partita che crediamo qualsiasi giocatore verdeoro farebbe volentieri a meno di giocare.

Il primo tempo inizia con il Brasile tutto in attacco, senza logica e senza equilibrio. La Germania non crede ai suoi occhi e sfrutta gli enormi spazi lasciati in difesa dai brasiliani: al minuto 10 Muller porta in vantaggio i suoi con un tiro al volo da calcio d’angolo, al 23′ Klose raddoppia ed entra nella storia come miglior marcatore nelle fasi finali di Coppa del Mondo. Al minuto 25 Kross sigla lo 0-3 su assist di Lahm ed un minuto dopo realizza la sua doppietta personale. Il primo tempo non finisce qui ed al 29′ ci pensa Khedira a mandare i brasiliani direttamente all’inferno con il gol dello 0-5. Finisce la prima frazione con i brasiliani increduli davanti ad un risultato umiliante e tedeschi che si abbracciano consapevoli dell’impresa che stanno compiendo. Nel secondo tempo il Brasile tenta una timida reazione ma a questo punto sale in cattedra il portiere tedesco Neuer che neutralizza prima un tiro di Oscar e poi si supera due volte su Paulinho. Il resto della partita è pura accademia dei ragazzi di Low che riescono a trovare altri 2 gol grazie alla doppietta di Schurrle. Inutile il gol in pieno recupero di Oscar che non cancella neanche lontanamente una disfatta senza precedenti per tutto il calcio brasiliano.

BRASILE: Julio Cesar 6, Maicon 5, David Luiz 4.5, Dante 4, Marcelo 4, Fernandinho 4 (46′ Paulinho 5), Luiz Gustavo 4.5, Bernard 4, Hulk 4.5 (46′ Ramires 5), Oscar 5.5, Fred 4 (69′ Willian S.V.). Allenatore: Scolari 4

GERMANIA: Neuer 7, Hoewedes 6, Hummels 6 (46′ Mertesacker 6), Boateng 6.5, Lahm 7.5, Khedira 7 (76′ Draxler S.V.), Schweinsteiger 7, Ozil 7, Kroos 8, Muller 8, Klose 8 (58′ Schurrle 8). Allenatore: Low 8

LEGGI ANCHE

MONDIALI 2014: BRASILE-GERMANIA, SFIDA PIU’ IMPORTANTE DELLA STORIA, CIFRE ALLA MANO

MONDIALI 2014: NESSUNA SANZIONE PER ZUNIGA, RESTA LA SQUALIFICA A THIAGO SILVA

QUARTI DI FINALE BRASILE 2014: DAVID LUIZ, UN MIX TRA CLASSE E UMANITA’

[polldaddy poll="8113584"]