Folta rappresentanza, forse come non mai: se l’Italia ha voluto anticipare di un giorno la sua amichevole con il Brasile, per non spremere troppo i suoi giocatori, saranno invece 50 gli esponenti del nostro campionato a prendere parte (tra campo e panchina) a gare europee di qualificazione mondiale, in programma fra stasera e domani.

Tra Zagabria e Lubiana, abbiamo ben 20 giocatori distribuiti fra Serie A e B, mentre 5 saranno di scena in Bosnia-Grecia e altri 4 in Cipro-Svizzera e Norvegia-Albania.

Il Napoli ha ben 10 giocatori in giro per il mondo, più l’azzurro De Sanctis, mentre la Juventus, che ha trattenuto il cileno Vidal (squalificato in Nazionale) ne ha solo 4, tra cui l’esordiente Pogba nella Francia, ma a questi vanno aggiunti i nazionali italiani Buffon, Bonucci, Barzagli, Giaccherini, Pirlo, Marchisio e Giovinco, anche se quest’ultimo non ha giocato.

Sono ben 22 gli “italiani” impegnati nelle gare nella notte in Sudamerica: ben 7 in Colombia-Bolivia e in Uruguay-Paraguay.

Stranamente, su 9 argentini in rosa, l’Inter cede il solo Palacio alla Seleccion.

E domenica toccherà agli “africani”, tra cui lo juventino Asamoah (Ghana), il laziale Onazi (Nigeria) e il bolognese Taider (Algeria).

Foto: Infophoto

Il dettaglio:

Croazia-Serbia (9 giocatori):

Radosevic (Napoli), Kovacic (Inter) nella Croazia.

Brkic e Basta (Udinese), Tomovic (Fiorentina), Radovanovic (Atalanta), Kuzmanovic (Inter), Stevanovic (Torino), Kristicic (Sampdoria) nella Serbia.

Repubblica Ceca-Danimarca (2 giocatori):

Kozak (Lazio) nella Rep.Ceca

Simon Busk Poulsen (Sampdoria) nella Danimarca

Slovacchia-Lituania (3 giocatori):

Hamsik (Napoli), Kucka (Genoa) nella Slovenia

Stankevicius (Lazio) nella Lituania

Cipro-Svizzera (4 giocatori):

Behrami, Inler, Dzemaili (Napoli), Liechtsteiner (Juventus), tutti nella Svizzera

Macedonia-Belgio (2 giocatori):

Pandev (Napoli) nella Macedonia

Gillet (Torino) nel Belgio

Svezia-Eire (2 giocatori):

Antonsson (Bologna), Granqvist (Genoa)

Austria-Faer Oer (1 giocatore):

Garics (Bologna)

Slovenia-Islanda (11 giocatori):

Handanovic (Inter), Krhin (Bologna), Jokic e Cesar (Chievo), Kurtic (Palermo), Lazarevic (Modena), Bacinovic (Verona) nella Slovenia

Bjarnason (Pescara), Hallfredsson (Verona)

Spagna-Finlandia (1 giocatore):

Hetemaj (Chievo)

Francia-Georgia (1 giocatore):

Pogba (Juventus)

Ungheria-Romania (1 giocatore):

Radu (Lazio)

Bosnia-Grecia (5 giocatori):

Lulic (Lazio), Pjanic (Roma) nella Bosnia

Torosidis (Roma), Kone e Christodoupoulos (Bologna) nella Grecia

Norvegia-Albania (4 giocatori):

Ujkani (Chievo), Cana (Lazio), Cani (Catania), Bogdani (Siena) nell’Albania

Moldavia-Montenegro (3 giocatori):

Jovetic e Savic (Fiorentina), Vucinic (Juventus) nel Montenegro

Polonia-Ucraina (1 giocatore):

Salamon (Milan) nella Polonia

Colombia-Bolivia (7 giocatori):

Armero e Zuniga (Napoli), Guarin (Inter), Cuadrado (Fiorentina), Yepes e Zapata (Milan), Quintero (Pescara) tutti nella Colombia

Argentina-Venezuela (4 giocatori):

Campagnaro (Napoli), Palacio (Inter), Romero (Sampdoria), Andujar (Catania) tutti nell’Argentina

Uruguay-Paraguay (7 giocatori):

Cavani (Napoli), Perez (Bologna), Gargano e Alvaro Pereira (Inter), Rios (Palermo), Gonzales (Lazio) nell’Uruguay

Estigarribia (Sampdoria) nel Paraguay

Perù-Cile (4 giocatori):

Vargas (Genoa) nel Perù

Carmona (Atalanta), Mati Fernandez (Fiorentina), Isla (Juventus) nel Cile